CROCE ROSSA PESCARA SFRATTATA, PETTINARI (M5S): ATTACCO AL VOLONTARIATO


“SI STA METTENDO IN GINOCCHIO UNA RETE DI VOLONTARI CHE SPESSO SOPPERISCONO LE MANCANZE DELLO STATO”
Nessuno levi la Croce Rossa dalla sua sede. L’importanza di avere i locali in una posizione strategica per il soccorso e per la viabilità e l’indiscussa importanza della Croce Rossa per il nostro territorio, dovrebbero far capire a Provincia e Comune che l’idea di spostare la sede della Croce Rossa è una follia, dovremmo ringraziare questi volontari e non sfrattarli” a sostenerlo è il consigliere regionale, Vice Presidente della commissione Sanità, Domenico Pettinari che continua “io stesso vengo dal mondo del volontariato e so bene quanto queste realtà siano fondamentali per il territorio. La Croce Rossa, oltre a effettuare un indispensabile lavoro per il primo soccorso e di intervento in caso di calamità, si occupa di 423 famiglie del pescarese che sono in stato di indigenza, portando loro beni di prima necessità ed assistenza. Un lavoro straordinario fatto per lo più da volontari che sacrificano il loro tempo libero ed i loro affetti per fare del bene al prossimo. E se ci sono stati problemi con la quota di locazione per gli edifici della Provincia che affitta i locali a CRI, il nuovo Presidente si è detto disponibile a saldare il conto, pertanto è assolutamente fuori luogo questa presa di posizione dell’Ente provinciale di voler mettere fuori la porta una realtà così importante per tutti noi. Inoltre, la nuova locazione che il Comune ha trovato” continua Pettinari “come abbiamo appreso oggi da alcuni organi di stampa non è idonea, in quanto non fornita di accessi corretti per i movimenti delle ambulanze e per la viabilità in caso di emergenza”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24