Da Teramo a Capo Nord in 40 giorni, una teramana tenta l’impresa


Teramo. 40 giorni sulla sua mountain bike con l’obiettivo di raggiungere la cittadina norvegese di Hammerfest a cui consegnare una targa da apporre ai piedi del ghiacciaio di Capo Nord. E’ questo l’obiettivo di Francesca Dilippi. 67enne teramana, atleta dell’Ads ciclistica Teramum e della Palestra Welness Sport di Teramo. La partenza è fissata per il 24 giugno ed il volo del ritorno è prenotato per l’8 agosto in aereo. Il percorso collegherà il Grans Sasso e, appunto, Capo Nord, il ghiacciaio più a sud e quello più a nord d’Europa.

Dal Gran Sasso a Capo Nord, una ciclista di Teramo percorrerà in 40 giorni un itinerario che collega il ghiacciaio più a sud d’Europa, denominato Calderone, con quello che si trova più a nord: a tentare l’impresa in solitaria è Francesca Filippi, 67 anni, atleta dell’Ads ciclistica Teramum e della Palestra Welness Sport di Teramo, che partirà la mattina del 24 giugno, in un percorso di oltre 4 mila chilometri, pedalando attraverso Svizzera, Francia, Germania, Danimarca, Svezia e Norvegia. La Filippi seguirà un itinerario simbolico che ricongiunge con una linea geografica figurativa il Calderone, il ghiacciaio più a sud d’Europa, con quello più a nord in prossimità della cittadina norvegese di Hammerfest. La ciclista prevede di raggiungere la meta pedalando per circa 40 giorni: il ritorno avverrà con un volo fissato per l’8 agosto. La ciclista di Teramo giunta alla meta consegnerà al Comune di Hammerfest una targa da deporre ai piedi del ghiacciaio, con incastonata una pietra proveniente dal Calderone, raccolta da Davide Peluzzi.

 

Fonte ANSA

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24