Abruzzo: “Dare il pane, spezzare il pane è una delle cose più belle della vita!”


Giovanni De Lollis, di Civitaluparella (CH), Loredana e Romano Fioriti, di Tornareccio (CH), hanno consegnato gratuitamente il pane alla Protezione Civile di Penne nel segno delle parole di Papa Francesco.

 

Loredana e Romano Fioriti, del panificio “Il tuo pane” di Tornareccio (CH) e Giovanni De Lollis, dell’omonimo panificio/pasticceria di Civitaluparella (CH), alla Protezione Civile di Penne hanno consegnato, gratuitamente, il pane ed altri prodotti da forno delle colline dell’Abruzzo interno.

Fioriti ha consegnato seicento panini e quindici panettoni; mentre De Lollis ha consegnato seicento panini e quindici chilogrammi di pane affettato. Sono stati anche consegnati i prodotti di frutteria di Angela Zinni e Emy di Bomba (CH).

“Quando la nostra Associazione Fiesa Assopanificatori ha lanciato l’appello per la fornitura – ha dichiarato Romano Fioriti – abbiamo dato immediatamente la nostra disponibilità. Ognuno di noi si è sentito vicino alle famiglie delle vittime ed ai soccorritori”.

“Da imprenditrice e da madre, ho sentito il bisogno di stare vicino a chi soffre – ha aggiunto Loredana Gattafesta – Quello che abbiamo fatto è solo una briciola nel contesto di un’esigenze più ampia”.

Dal Canto suo, Giovanni De Lollis ha dichiarato: “Noi dell’Assopanificatori ci siamo sentiti immediatamente responsabili di assicurare viveri ai territori colpiti dalle ultime calamità naturali”. Vivamente emozionato è colpito dal dramma di Farindola, De Lollis ha aggiunto: “Nel segno delle parole che Papa Francesco ci ha rivolto quando abbiamo portato a Roma il Pane della Misericordia (“Dare il pane, spezzare il pane è una delle cose più belle della vita!”), ci siamo mossi per non far mancare nulla ai tanti sofferenti”.

De Lollis
De Lollis
Fioriti
Fioriti
Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24