Sondaggio elezioni regionali abruzzo 2019

DI QUARTETTO IN QUARTETTO A MUSICA PER LA CITTA’


L‘incontro tra diverse generazioni e culture musicali sarà il momento principale del concerto che si terrà martedì 4 dicembre all’Aquila – Auditorium  del Parco, ore 18.00 –  nell’ambito della rassegna Musica per la città. I Solisti Aquilani Quartetto (Marino Capulli e Federico Cardilli, violini; Margherita Di Giovanni, viola e Giulio Ferretti, violoncello) e il Quartetto Čiurlionis, storica e blasonata formazione lituana (Jonas Tankevičius e Darius Dikšaitis, violini, Gediminas Dačinskas, viola, Gleb Pyšniak, violoncello) si esibiranno  con il mandolinista italiano Francesco Mammola e la clavicembalista lituana Nijolė Dorotėja Beniušytė. In programma il Concerto in re maggiore per mandolino, archi e basso continuo di Antonio Vivaldi, il Concerto in mi maggiore per mandolino, archi e basso continuo di Giovanni Paisiello, il Quartetto d‘archi in do minore VL83 di Mikalojus Konstantinas Ciurlionis e l’ Ottetto in mi bemolle maggiore per archi op. 20 di Felix Mendelsschon–Bartholdy. L’iniziativa si inserisce all’interno del decimo Festival Internazionale di Musica “Le strade d’Europa. Lituania – Italia”, dedicato al centenario della Repubblica della Repubblica baltica, organizzato dall’Ambasciata della Repubblica Lituana in Italia dall’Istituto Lituano di Cultura  e la Filarmonica Nazionale Lituana. Sarà presente anche l’Ambasciatore lituano in Italia.

Il Quartetto Čiurlionis è stato fondato nel 1968. Ha una fama legata alla propria inventiva e

all’avanzato tecnicismo. Nel 1990 è stato tra i primi a ricevere il Lithuanian National Arts and Culture Prize che è il più importante riconoscimento artistico in Lituania. Nel 2004 il Quartetto Čiurlionis ha conseguito il secondo premio all’International Chamber Music Competition a Schweinfurt, in Germania e ha ricevuto il Gold Disc dalla Lithuanian Musicians Union.

Ha richiamato l’attenzione internazionale nelle esibizioni del 2005 in Giappone, in occasione

dell’esposizione ad Aichi, e al MIDEM a Cannes, in Francia. Il Quartetto Čiurlionis ha tenuto concerti in tutta Europa (Islanda, Russia, Norvegia, Italia) e in Canada, negli Emirati Arabi, negli Stati Uniti, in Messico e in Cina. Il Quartetto si è esibito in sedi molto importanti tra cui  Gewandhaus di Lipsia, Concertgebouw di Amsterdam, Beethovenhaus di Bonn, Schauspielhaus di Berlino, Musée d’Orsay a Parigi. Ha partecipato a numerosi e prestigiosi festival tra cui Pražské Jaro, Berliner Festwochen, Festival   van   Vlaanderen,   Janačkuv   Mai,   Moravian  Autumn,   Schleswig-Holstein,   Meranofest, Europamusikale e Amadeo a Zagabria.

A seguito del concerto alla Royal Festival Hall di Londra, sulla più antica rivista musicale Britannica, a proposito della squisita interpretazione del Quartetto, è stato scritto: “ricorda ai londinesi appassionati di musica da camera la genuità del suono che dovrebbe avere un quartetto”.

Il repertorio del Quartetto Ciurlionis è costituito da più di 300 brani, dal periodo classico al periodo romantico, al 20° secolo, compresi autori lituani, eseguendo delle prime di Feliksas Bajoras, Vytautas,  Barkauskas, Jurgis Juozapaitis, Diana Čemerytė e molti altri.

Nel 2011, in occasione del Centenario della morte di Čiurlionis, il Quartetto ha dato 100 concerti, eseguendo brani dell’artista lituano in tutta la Lituania e all’estero, completando la tournée a Parigi, nella sede dell’UNESCO. Nel 2014 è stato invitato a suonare per la celebrazione del giorno della proclamazione dell’indipendenza della Lettonia, a Riga.

Gran parte del repertorio del Quartetto Čiurlionis è stato registrato da emittenti radiofoniche e

televisive nazionali e internazionali, oltre a essere stato inciso su LP e CD. Recentemente sta

ampliando il proprio orizzonte musicale con incursion nel jazz e nella musia etnica. ​

I membri del Quartetto Čiurlionis svolgono anche attività solisti.

Francesco Mammola,considerati un enfant prodige durante la sua infanzia ottiene grandi riconoscimenti e numerosi apprezzamenti da critici musicali. A seguito dei suoi studi con il Maestro Fabio Giudice, si laurea con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila. Tra le sue decine di riconoscimenti nazionali e internazionali spiccano la vittoria del prestigioso Premio Nazionale delle Arti “CLAUDIO ABBADO”, l’assegnazione della medaglia di bronzo del Senato della Repubblica e della Palma Accademica da parte della Accademia Culturale Internazionale “S.Giovanni Crisostomo” per gli alti meriti artistici. Nel Febbraio 2018 è stato inserito dal sito tedesco Mandoisland tra i migliori mandolinisti classici al mondo.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24