EGO IL PASTORE ABRUZZESE UCCISO DAI BOCCONI AVVELENATI


Negli ultimi giorni in più paesi della marsica e non solo si sono segnalati casi di avvelenamenti di cani a causa di bocconi avvelenati.

A farne le spese anche Ego, pasture abruzzese che era diventato la mascotte di Tagliacozzo.

“A volte”, ha scritto in un lungo post sui sociale il sindaco Vincenzo Giovagnorio,  “anche quando non se ne ha la proprietà, ci si affeziona ai cani forse anche più che alle persone… La “MASCOTTE” DI TAGLIACOZZO EGO, è morto a causa di un boccone avvelenato. Un grande dispiacere e una grande tristezza per questo Cagnolone che tutti eravamo abituati ad ammirare, accarezzare, a cui tutti abbiamo rivolto la nostra attenzione e un qualche gesto di affetto e di simpatia, mentre lui trascinava chi lo conduceva al guinzaglio.

Esistono purtroppo persone la cui disumanità raggiunge limiti inimmaginabili… Usare violenza contro esseri indifesi, come i cani che sono gli amici più fedeli dell’uomo, è veramente inconcepibile, inaccettabile: gesto odioso e vigliacco.

Sono sinceramente vicino a Benedetta, Marianna e a tutta la Famiglia Fasciani – Tabacco comprendendo il dispiacere per questa perdita”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24