ELEZIONI AVEZZANO. 6 DOMANDE AD ALESSIA NAZZICONE CANDIDATA CON DE ANGELIS SINDACO


1 – Cosa l’ha spinta a presentare la sua candidatura in queste elezioni amministrative?

In questi cinque anni, purtroppo, l’immobilismo dell’attuale amministrazione ha impoverito la nostra città. Ho deciso di candidarmi spinta dalla voglia di essere parte attiva di un progetto volto a migliorare la situazione in cui si trova oggi la nostra Avezzano. Per poter cambiare le cose bisogna mettersi in gioco e metterci la faccia. Voglio donare le mie capacità, il mio tempo e le mie idee per “costruire” una NUOVA AVEZZANO!

2 – Perché ha scelto di candidarsi con Gabriele De Angelis?

Ho scelto di candidarmi con Gabriele De Angelis perché ritengo che la carica di sindaco non può essere ricoperta da chiunque ma è necessario che la persona scelta democraticamente per amministrare una città come Avezzano debba possedere determinate qualità, ossia competenza, capacità e professionalità, qualità insite nella persona di Gabriele De Angelis. Chi meglio di lui???

3 – Secondo Lei quali sono le priorità da affrontare per la città di Avezzano?

Le priorità da affrontare sono molteplici. Dalle cose di ordinaria amministrazione come le manutenzione delle strade che, purtroppo sono un colabrodo, alla creazione di nuove opportunità di lavoro. La nostra città richiede profonde innovazioni, politiche, sociali economiche. Non a caso la lista con la quale sono candidata e sostengo il candidato sindaco Gabriele De Angelis si chiama “INNOVAZIONE PER AVEZZANO”. Innovare per crescere, innovare per non costringere i giovani a lasciare Avezzano per avere una opportunità.

4 – Come giudica l’operato dell’amministrazione uscente?

Non spetta a me a giudicare l’operato dell’amministrazione uscente. Lascio questa valutazione ai miei concittadini i quali l’11 giugno potranno esprimere il loro giudizio circa l’operato dell’attuale amministrazione mediante l’esercizio del loro diritto di voto dentro le urne elettorali. Sono comunque sicura che il risultato non si discosterà dalle mie previsioni.

5 – Quale sarà l’argomento sul quale focalizzerà la sua campagna elettorale?

Preso atto della situazione di decadenza in cui versa Avezzano dopo cinque anni di amministrazione Di Pangrazio, credo che la priorità sia una soltanto: lavoro! Sul tema dello sviluppo e della creazione di posti di lavoro, De Angelis è stato chiaro: non possiamo limitarci all’ordinaria Amministrazione né lamentarci soltanto dei continui scippi a favore di altri territori. Dobbiamo prendere iniziative forti, e il nostro programma è molto chiaro (www.gabrieledeangelis.it). Occorre coraggio nelle scelte ed una vision sullo sviluppo che è mancata all’Amministrazione uscente. Occorre creare un contesto positivo e fertile all’intrapresa, in grado di restituire speranza e fiducia. Per uscire dalle gravi difficoltà del momento, con una comunità più forte e unita, dobbiamo valorizzare la parte migliore di noi. Abbiamo miniere da valorizzare: l’agroalimentare, la L-Foundry, i giovani talenti. Dobbiamo dare opportunità ai giovani, adesso più che mai. Il nostro programma è concentrato sulle persone e sulle aziende che mostrano una capacità di crescita e vogliano scommettere sul territorio. Lavoro e sviluppo, questo è il futuro di Avezzano e questo è il nostro impegno concreto.

6 – Come valuta il clima elettorale che si sta respirando in città?

Il clima elettorale è caratterizzato dal non rispetto delle regole. In campagna elettorale, secondo quanto afferma la Corte Costituzionale, la comunicazione istituzionale delle amministrazioni pubbliche è vietata in quanto siffatta comunicazione non può essere diretta ad obiettivi elettorali. Spero che a ciò venga subito posto riparo in quanto il futuro sindaco dovrebbe essere da esempio ai propri cittadini. Se è il primo cittadino a non rispettare le regole come si può pretendere poi il rispetto dai singoli cittadini?

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24