FARE INFORMAZIONE, QUESTO E’ IL DILEMMA


Un grande dilemma vive nel mondo del giornalismo, fare informazione oppure esser soltanto arcaici scrittori di pubblicità. Si, sembrerà una retorica triste e senza senso, eppure esiste, soprattutto nelle piccole testate online, dove la vera informazione è la sagra dei fagioli, oppure la band locale che si esibisce al Bar da Ciccio. Cari colleghi, l’informazione, e quella con la i maiuscola, è tutt’altro. Sembra, come se si vuole riempire spazi vuoti con qualsiasi cosa, sarebbe meglio non pubblicare. La mia non è polemica, ma è soltanto l’idillo all’informazione, alla cultura, ma non per mia volontà, ma perchè chi ci legge, crede in noi, è la nostra linfa. S’intende per informazione l’insieme di dati, correlati tra loro, con cui un’idea (o un fatto) prende forma ed è comunicata alla massa, e percio’ è l’organo di cui il lettore anima il proprio credo o pensiero. Thorsten Havener diceva che la comunicazione non è quello che diciamo, bensì quello che arriva agli altri. Il giornalista ha il dovere morale di fare informazione, essendo consapevole che il lettore non è ignorante, ma ci legge, e ci segue, per ampliare la sua conoscenza, e per noi è doveroso ricordare questa legge. Il lettore non è un oggetto, ma un eterno sentimento.

” l’informazione è il culto armonioso del sapere, far sapere è la consapevolezza di rispettare l’intelligenza del lettore ” (Cicchetti Ivan) 

( a cura di Cicchetti Ivan)

         

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24