Fecero ingresso a casa sua per rubare e lo massacrarono di botte, disabile muore dopo mesi di agonia


Venne massacrato di botte da 3 giovani romeni che fecero ingresso nella sua villetta a Castel di Sangro per portare a termine un furto. Ora, dopo 5 mesi di agonia, si è spento all’ospedale di Bolognano. Domenico Di Luia, 79enne disabile, fu pestato a sangue in casa sua tanto da essere ridotto in fin di vita. Adrian Simon, 40 anni, Aurel Ilovan, 36 anni e Dinu Ursan, 33anni, ora sono in carcere grazie al pentimento di uno di loro e dopo il decesso della vittima la loro posizione si aggraverà inesorabilmente.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24