Ferragosto alle isole Eolie in Barca


Le isole Eolie sono uno degli arcipelaghi più belli e visitati d’Italia. Situate a nord della costa siciliana, nel mar Tirreno meridionale, sono sette isole di origine vulcanica disposte a forma di Y con attivi i vulcani di Stromboli e Vulcano.  Sull’origine del nome vi sono diverse leggende. Secondo la mitologia greca il nome delle isole deriva dal re dei venti, il dio Eolo. Secondo il mito, Eolo, che viveva a Lipari, riusciva a stabilire le condizioni metereologiche attraverso l’osservazione della forma del fumo del vulcano Stromboli. Un’altra versione attribuisce l’origine del nome all’eroe Liparo il quale colonizzò l’isola divenendone re.

Le isole Lipari sono la meta perfetta per l’estate 2022 dove poter trascorrere una settimana circondati da innumerevoli bellezze naturalistiche e millenni di storia. Ecco tutte le dritte per visitarle al meglio.

Lipari

Lipari è la più grande delle isole Eolie caratterizzata da incantevoli e paradisiache spiagge. Le più rinomate si trovano nella costa a nord-est. Tra queste non può mancare una visita alla spiaggia Bianca, raggiungibile sia via mare che via terra attraverso una suggestiva scalinata decorata da meravigliose maioliche, e la White Beach, collegata via mare e famosa per la vita notturna dello stabilimento balneare. Qui le spiagge sono davvero da cartolina, con colori caraibici dovuti ai bianchi fondali ghiaiosi. In ultimo, sempre su questa parte di costa gli amanti dello snorkeling e delle immersioni ameranno Punta Castagna e la spiaggia del Gabbiano.

Passando a nord-est e sud-ovest, alcune frane hanno interdetto l’accesso via terra per cui servirà necessariamente una barca per poter immergersi nelle paradisiache acque e ammirare i panorami mozzafiato delle coste in questione. Dalla spiaggia di Valle Muria e dalla spiaggia di Vinci non si può che rimanere incantati dalle spettacolari scogliere con vista sui faraglioni, Vulcano e Vulcanello.

La parte storica dell’isola comprende il Castello di Lipari e l’antica acropoli con reperti che vanno dal Neolitico fino al 1800. Meritevole di una visita anche il Monastero del Santissimo Salvatore.

Panarea

Altra tappa, soprattutto per un po’ di vita mondana, è Panarea. Nonostante sia la più piccola delle isole Eolie, le calette e le baie che offre sono davvero incantevoli. Al primo posto la piscina naturale di baia Calajunco dove nel 1948 sono stati rinvenute anche delle piccole capanne ovali appartenenti all’età del Bronzo. L’unica vera e propria spiaggia dell’isola è cala Zimmari, famosa per il colore rossastro della sabbia. Infine, per ammirare tracce di attività vulcaniche con fumarole di vapori fuoriuscenti da fessure fra le rocce bisognerà recarsi alla spiaggia Calcarea.

Vulcano

Piccola isola contraddistinta da finissima sabbia nera e acque termali. Anche in questo caso, girovagare per l’isola con su una barca è la soluzione migliore. Per gli esperti di immersione i luoghi da non perdere sono la Parete della Sirenetta, Capo Grosso e lo scoglio Quaglietto. Altro posto magico è la Pozza dei Fanghi, alla destra del porto di Levante. La sorgente termale è caratterizzata da una grande vasca con acqua calda e fango circondata da delle piccole collinette solfuree con delle fumarole. Per un po’ di movimento si può optare di scalare il cratere vulcanico della Fossa o la Valle dei Mostri a Vulcanello con suggestive statue naturali di rocce vulcaniche.

Salina

Salina è divenuta famosa per il film “Il Postino” di Massimo Troisi. Uno dei luoghi più affascinanti è la spiaggia Pollara, al di sotto di una ripida scogliera circondato a nord dalla baia Balate dove si possono scorgere i magazzini ed i rifugi scavati nel tufo. Metà del territorio è poi occupato dalla Riserva Naturale raggiungibile attraverso scenografici itinerari naturalistici.

Come visitare le isole

Il miglior modo per poter visitare l’arcipelago Eolico è indubbiamente a bordo di un sailing yatch. La barca è il mezzo più efficiente per poter godere di ogni angolo che queste isole possono offrire a chiunque decida di passare una vacanza memorabile.
Le opzioni sono diverse. La prima è recarsi sul posto e affittare autonomamente una barca per alcuni giorni così da poter seguire il proprio itinerario senza costrizioni. Altra idea, soprattutto se si tratta di viaggi per single, è prenotare una vacanza di gruppo siti specializzati a bordo di una barca. In questo, modo oltre all’esperienza del viaggio si potrà godere anche di una sana compagnia e di un Cicerone personale che saprà organizzare il tour perfetto.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24