Sondaggio elezioni regionali abruzzo 2019

FINISCE 1-1 LA PARTITA TRA ACQUA&SAPONE MONTESILVANO E CHIETI F.C.


ACQUA&SAPONE MONTESILVANO: Palena, Di Giacomo, Di Biase, Balzano, Mottola, Erasmi, Ariani(78’st Maiorani), Rubini, Petito(91’st Sablone), Marrone, Urbaez(80’st D’Agostino)

A disposizione: Di Muzio, Ricci, Caporrelli, Di Donato, Trento, Marcedula

Allenatore: Del Gallo

CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci, Calvarese, Malandra(61’st Cellucci), Di Lallo, Miccichè, Marfisi(72’st Farindolini), Morales, Rodia, Marwan, Tato

A disposizione: Alonzi, Di Marco, Crecchia, Ronzino, Pacella, Di Ciccio, Angelet

Allenatore: Alessandro Lucarelli

Arbitro: Franzoni di Lovere

Marcatori: 60’st Di Biase su rig.(A), 63’st Tato(C)

Ammoniti: Ricci, Tato, Calvarese(C)

Recupero: 1’pt e 5’st

 

Succede tutto nella ripresa grazie al botta e risposta firmato prima da Di Biase su calcio di rigore assegnato dall’arbitro Franzoni su Rubini per trattenuta di Malandra. Subito dopo Tato pareggia i conti. Neroverdi sciuponi sotto porta che pagano la scarsa verve offensiva di Miccichè(al rientro dopo l’infortunio) e Rodia. Al tirar delle somme è un pareggio che viene accettato di buon grado in casa Teatina al termine di un tour de force che ha visto Calvarese e compagni scendere in campo 5  volte negli ultimi 20 giorni.

L’Acqua&Sapone si conferma squadra ben messa in campo dal tecnico Del Gallo che ha retto gli assalti del Chieti F.C. soprattutto nei primi 15′ minuti e nel finale di gara Mister Lucarelli si affida al collaudato 4-3-3 con il rientro dal primo minuto di Stefano Miccichè al posto di Farindolini in attacco a far coppia con Rodia e Calvarese. Confermato a centrocampo il trio Morales, Tato e Marfisi. Assente Delgado per infortunio. Risponde mister Del Gallo dell’Acqua&Sapone con Ariani sulla linea d’attacco insieme a Petito e il classe 2000 Urbaez.

Si gioca davanti a 400 spettatori di cui 150 da Chieti. Primo quarto d’ora favorevole ai neroverdi che sciupano tre buone occasioni per passare in vantaggio con Miccichè in due circostanze e Rodia che di testa manda fuori a tu per tu con Palena sempre su cross morbido dell’esterno d’attacco ex Francavilla. L’Acqua&Sapone alleggerisce la pressione del Chieti con una punizione di Ariani dal vertice destro bloccata agevolmente da Salvatore in uscita. Il Chieti, dopo l’ottimo quarto d’ora iniziale, si rivedono dalle parti di Palena al 29′ con un colpo di testa di Rodia che termina fuori di poco. Match che ristagna a centrocampo nella seconda meta’ del primo tempo che non propone grandi emozioni con la difesa dell’Acqua&Sapone che prende le misure senza sbagliare nulla, complice l’imprecisione del Chieti che sbaglia molti appoggi in fase offensiva. Finale di tempo vivace con due azioni da ambo le parti: prima Rodia al 43′ sciupa ancora davanti a Palena di testa su ottimo invito di Paquito Morales, rispondono i padroni di casa due minuti più tardi con il gran tiro di Marrone che scalda i guantoni di Salvatore costretto a rifugiarsi in corner. Nella ripresa dopo due minuti ci prova Miccichè da posizione defilata e Calvarese dopo una bella sgroppata sulla fascia con un tiro rasoterra deviato da Palena in corner.

Al 56′ bellissima apertura di Rodia per l’accorrente Marfisi che da posizione centrale prova la conclusione verso Palena che blocca la sfera. Al 60′ l’episodio che sblocca il match in favore dei locali: Rubini entra in area dal vertice sinistro e viene steso a terra da Malandra reo di aver toccato per la maglia il classe 99′. Per l’arbitro Franzoni e’ calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Capitan Di Biase che batte Salvatore e porta in vantaggio l’Acqua&Sapone. Neanche il tempo di esultare che il Chieti F.C. pareggia subito i conti con il gran tiro di Tato al minuto 63′ servito dal connazionale Marwan dal limite dell’area di rigore e supera Palena. Seconda marcatura per il giocatore spagnolo dopo quello realizzato contro l’Amiternina.

1 a 1 e palla al centro. La partita si fa vibrante con il Chieti F.C. che prova ad alzare i ritmi di gioco e tenta nuovamente di far male alla retroguardia di casa, ma la conclusione a rete di Miccichè, servito da Marwan, sbilanciato tira alto il pallone. Si accendono i riflettori del “G.Speziale” e mister Lucarelli inserisce forze fresche a centrocampo sostituendo Marfisi per Farindolini. In precedenza Cellucci era subentrato a Malandra. Mentre Del Gallo sostituisce Ariani e Urbaez per Maiorani e D’Agostino.

 

Si entra così negli ultimi dieci minuti di partita con il Chieti in costante proiezione offensiva. Ci provano in successione Micciche’ con un bel tiro centrale ribattuto con i pugni da Palena e Tato direttamente su calcio di punizione da posizione decentrata. Finale di gara abbastanza acceso,ma il risultato non cambiera’ nonostante la buona volontà dei neroverdi di portare a casa l’intera posta in palio. Primo segno x in campionato per i Teatini che escono dal terreno di gioco tra gli applausi dei tifosi. Il Chieti sale a quota 22 punti in classica rimanendo in scia delle prime della classe Sambuceto e Capistrello appaiate insieme a 24 punti. Domenica prossima scontro diretto all’Angelini contro il Sambuceto dell’ex Fabio Lalli, anche oggi a segno nel 3 a 0 casalingo rifiliato al Nereto.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

RUGBY: OTTIMA PROVA DI ORGOGLIO DELL’AVEZZANO CHE RECUPERA GRANDE SVANTAGGIO E PAREGGIA A ROMA

“Non è stata una partita semplice perché  l’avversario ha saputo metterci in difficoltà sulle fasi …