GIALLO DI CARSOLI : NUOVE PROVE CONTRO IL COMPAGNO DELLA VITTIMA


Il quadro della situazione, che all’inizio sembrava vago, ora con il passare delle ore sembra sempre piu’ evidente.Il sospetto, che sarà certamente chiarito dall’esame autoptico, é che ad uccidere Violeta siano state, probabilmente, le numerose percosse subite, i cui segni sul corpo sono evidenti. Per questa ragione il suo compagno, Dan George Gabinat, operaio rumeno, anche lui 46enne, era stato subito  fermato, poi rilasciato a disposizione  delle Autorità. Questa mattina, all’alba, il nuovo fermo alla luce di nuovi elementi raccolti, tra questi anche la testimonianza di un vicino che due giorni fa ha riferito di aver sentito urla ripetute e vari botti, all’interno di quella casa, come qualcosa che cadeva a terra a peso morto. Questa mattina sono stati svolti altri rilievi sulla scena del crimine, nel pomeriggio l’autopsia,  i carabinieri sentiranno ancora Gabinat, attualmente rinchiuso al carcere di San Nicola ad Avezzano, per cercare di avere un quadro ancora più chiaro della situazione. Sarebbero state trovate lenzuola ed indumenti sporchi di sangue nella casa dell’uomo.

 

Commenti Facebook

About J P