Giulianova. Rifiuti e malcostume


Rifiuti e malcostume. Cumuli di immondizia al molo nord del Porto per violazione delle regole di conferimento: sopralluogo dell’assessore Ruffini e ordine immediato di rimozione. Operazioni già in corso.

 

“E’ una situazione davvero inaccettabile, frutto della maleducazione e dell’indifferenza nei confronti delle regole del conferimento stabilite nel calendario”.

Queste le parole dell’assessore all’Ambiente Fabio Ruffini che nella mattinata di oggi, 8 giugno, ha effettuato un sopralluogo nell’area del molo nord del porto insozzato da cumuli di rifiuti. L’assessore ha immediatamente dato disposizioni ai competenti  uffici comunali ed alla Eco.Te.Di. per rimuovere sollecitamente i rifiuti anticipando ad oggi la raccolta dell’indifferenziato. Le operazioni sono in corso di svolgimento e proseguiranno, se del caso, anche nella giornata di domani.

“Comunque è ora – prosegue l’assessore Ruffini – che la Regione Abruzzo, che pure ha ricevuto da tempo la relativa bozza predisposta da Comune e Autorità marittima locale con tutte le indicazioni e i suggerimenti, si decida ad approvare il Piano rifiuti in ambito portuale così da risolvere una volta per tutte la questione. Di sicuro non ha alcuna efficacia il protocollo ‘Porti puliti’ senza mettere mano seriamente alla questione. Stando così le cose, quel protocollo è niente più di un palliativo. E poi non è più pensabile che il porto di Giulianova, che pure è parte integrante dell’area urbana”, conclude l’assessore, “sia tuttavia soggetto a regole diverse rispetto a quelle valevoli per la città. Da aggiungere che la marineria, produttrice di ingenti quantitativi di rifiuti, deve sottostare alle stesse regole dei cittadini secondo il principio che chi inquina paga”.

 

 

Foto: rifiuti al molo nord del porto

 

Le immagini allegate sono libere da diritti per l’uso editoriale.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24