Gli avvocati? Ora si cercano in rete


 

Una nuova tendenza figlia diretta della diffusione capillare del web e delle tecnologie ad esso connesse. Il vero fattore di sorpresa arriva casomai dal fatto che si sta parlando di un settore sulla carta piuttosto legato a dinamiche tradizionali e ben poco avvezzo ad aprirsi a cambiamenti.
Ma tant’è, oggi anche gli avvocati si promuovono in rete ed è proprio il web il luogo virtuale al quale i clienti si rivolgono per trovare un professionista. Sono tantissimi i portali ed i siti che sono nati negli ultimi tempi: aggregatori e comparatori oltre che siti di consulenza legale virtuale, come nel caso del portale dello studio Tassitani, avvocato con sede a Padova.
La domanda da porti a questo punto è: come scegliere un avvocato online? in base a quali criteri si dovrebbe procedere? Partiamo da un dato di fatto: è la modifica dell’art, 17 di deontologia forense ad avere introdotto la possibilità di offrire consulenza sfruttando la rete internet, fermo restando alcuni obblighi cui sottostare. Quindi offrire consulenza legale in rete è assolutamente consentito.
Ovviamente per l’utente finale non è la stessa cosa scegliere un avvocato online piuttosto che farlo di persona; cambia il concetto di base oltre che l’essenza di tutta la collaborazione. Chi si imbarca in questa iniziativa deve avere ben chiaro ciò che sta cercando; e qui si va a rispondere alla domanda di cui sopra. Prima di scegliere si deve valutare la tipologia di legale del quale si ha bisogno andando quindi a considerare la specializzazione del professionista in questione.
Il fattore vicinanza fisica, che spesso e volentieri viene tenuto in massima considerazione quando si ricorre ad un avvocato fisico, qui viene meno; si può tranquillamente vivere a Pescara ed optare per un legale che operi a Milano. La realtà della rete ormai consente anche questo. Il consiglio è poi quello di rivolgersi a quei portali di comparazione, dove è possibile leggere opinioni e recensioni di altri utenti che abbiano già avuto a che fare con un determinato professionista. Ogni esperienza è naturalmente personale, ma leggere opinioni di altri utenti può comunque essere un buon viatico per capire a che tipologia di professionista ci si sta affidando.
Il vantaggio evidente della rete, oltre a quello di ridurre le distanze e le tempistiche, è anche quello dei costi ridotti: oggi sono tantissimi i portali nei quali è possibile richiedere consulenze legali a prezzi contenuti. Il che è certamente un vantaggio ferma restando l’indicazione di scegliere in modo sensato, perché non sempre il risparmio significa riuscire ad ottenere ciò di cui si ha bisogno.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Precisazioni alla nota Filt-Cgil sui licenziamenti della società Sistema Srl

  In relazione alla nota della Filt-Cgil inerente i licenziamenti dei dipendenti della società Sistema …