GRANDE MUSICA, TRADIZIONE E BELLEZZA NELLA FESTA DEL PERDONO A LUCO DEI MARSI


Grande musica, natura, bellezza e condivisione sono gli elementi che faranno da filo conduttore oggi, 2 agosto, della giornata del Perdono di Assisi a Luco dei Marsi.

Ospite speciale di uno degli appuntamenti storicamente più sentiti nella cittadina, l’associazione musicale “La Scala di Seta” che porterà, nella magnifica cornice naturale dell’area tra il convento e la selva, “Sogno d’Amore”, una straordinaria selezione di armonie cheaccompagnerà i partecipanti in una “Ideale passeggiata” tra le arie brillanti o sentimentali del melodramma italiano, le melodie più amabili dell’operetta e dell’aria cameristica, fino all’intramontabile canzone napoletana e al tributo alla musica del Maestro Morricone e alla canzone italiana. Il concerto, in programma per le 21.30, rappresenta il terzo appuntamento della rassegna “Suoni itineranti lungo Antiche Mura”, giunto alla 9ª edizione, e si avvale del contributo della Fondazione Carispaq.

Protagonisti e interpreti d’eccezione delle immortali composizioni di Mozart, Rossini, Verdi, Puccini, Poulenc, Gastaldon, Tosti, Di Capua e altri, saranno  il soprano Bianca d’Amore – reduce dai successi d’Oltralpe e già Direttrice artistica di un recente applauditissimo concerto nel cuore del centro fucense – Nunzio Fazzini, tenore, e Tiziana Perna, pianoforte, pronti a incantare la platea con la fine tessitura di un grande concerto, che promette di donare emozioni a piene mani e segnare una nuova pagina memorabile della storia dei “Perdùni” luchese. Una tradizione rivitalizzata, da alcuni anni a questa parte, dall’opera dell’Amministrazione comunale che, nel rispetto dello spirito della Giornata e dei luoghi, propone,  per la giornata del 2 agosto, iniziative speciali in grado di coniugare spiritualità, musica, arte e scoperta, o riscoperta, del patrimonio naturale e storico-architettonico dell’area. Nel centro marsicano questa giornata ha rappresentato, per lungo tempo, un attesissimo appuntamento, con la spiritualità – e in particolare con le speciali celebrazioni nella cinquecentesca chiesetta di San Sebastiano – ma anche di socialità e svago, per comitive e interi gruppi familiari, in full immersion nella rigogliosa natura che caratterizza l’area della “Selva dei frati” e del convento dei cappuccini, oggi riqualificato e sede del centro servizi socioculturali della cittadina. Il piazzale esterno al convento ospiterà dalle 16.30 un punto ristoro, e la struttura sarà aperta alle visite dallo stesso orario. I visitatori potranno accedere alla selva dalla scalinata esterna o direttamente dai cancelli del convento, e avranno a disposizione, per una piacevole sosta, anche il piazzale attrezzato e ombreggiato affacciato sul bosco. “Questa iniziative si inserisce nel solco dell’opera avviata negli anni scorsi, mirata alla rivitalizzazione della nostra memoria storica collettiva ma anche alla valorizzazione di strutture, luoghi, risorse e tradizioni, in chiave attuale”, spiega la sindaca Marivera De Rosa, “Abbiamo la possibilità di fare della giornata odierna un tempo rigenerante, in cui ritrovare spazio per un momento di quiete, condivisione, bellezza nell’area della selva, e coronare la giornata con la grande musica di Artisti straordinari, che offriranno certamente una serata d’incanto. Invito tutti a partecipare”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24