I CONSIGLI DELLA DOTTORESSA BENESSERE


Una chiacchierata con  Dott.ssa Castagna che ci migliora la salute

di Andrea Cilli

Che personaggio la “Dottoressa Benessere”

Mi ha dato appuntamento presso il suo studio situato a Torrevecchia Teatina. “Non puoi sbagliarti, la strada che da Fondo Valle Alento sale verso Torrevecchia. Via della Liberazione 18, ma tu guarda la casa con le onde!” –risata- . Le onde? A Torrevechia? Bah. Ve l’ho detto, che personaggio la Dottoressa Benessere!

Siamo precisi: lei in realtà è la Dott.ssa Beatrice Castagna, è dentista, è facilmente riconoscibile dalla straripante simpatia ed il suo slogan è “VIVA IL BENESSERE”. Ma andiamo piano, un passo alla volta.

Mi da appuntamento alle 16 davanti al suo studio, di mercoledì pomeriggio. Un caldo ed assolato mercoledì pomeriggio di fine giugno. Arrivo, suono e..nulla, un bel niente. Ah si, dimenticavo di dirvi: le onde! Il suo studio sembra un monumento, tutto adornato da mosaici che compongono dei bellissimi motivi marini. Onde, pesci, stelle di tutti i colori dell’arcobaleno.

Intuisco al volo che sto per incontrare una persona fuori dal comune, speciale.

Provo a chiamarla ma nulla. La sua macchina è parcheggiata qui fuori. Nel frattempo l’orologio segna le 15:50. Vabbè, decido semplicemente di aspettarla: mi siedo su una delle panchine poste di rimpetto allo studio e mi godo il belvedere che le colline di Torrevechia. Calma, silenzio, non vola una mosca.

Poi all’improvviso un ronzio. Il ronzio aumenta, sembra avvicinarsi: è solo un motorino. Un anonimo motorino. Che però viene verso di me. Mi si affianca, è una ragazzina: forse vuole chiedere qualche informazione…mmm, non penso che potrò aiutarla: di Torrevecchia ne so più o meno zero.

Intanto le 16 in punto. Su quel motorino casco rosa, borsa da mare, pantaloncini, ciuffo fuxia. Non ci credo, è la Dottoressa Castagna. Noo vabbè, top: resto piacevolmente sorpreso. La mia idea del dentista, maturata in una vita è stravolta in una manciata di secondi. Mi viene da ridere, troppo simpatica.

“Scusi il ritardo! Ero al mare a pranzare. Sa, adoro il mare. E poi una chiacchiera, e poi una partita a burrako e..insomma. Vabbe ma sono pronta per l’intervista eh!”. Ha fatto tutto lei in meno di due secondi. Rifletto qualche istante, scoppio a ridere e le rispondo subito che non c’è problema.

In un attimo  la Dottoressa mi fa accomodare nel suo studio: elegante, profumato, con tanti quadri davvero molto belli. Solo quando avanzo qualche apprezzamento per le tele, lei con un certo orgoglio (che onor del vero, tenta di mascherare) mi dice che sono quadri suoi. E mi fa notare la tipica “b” con cui si firma.

Mi guardo attorno ancora ed è evidente ad ogni angolo l’attenzione puntualissima ai dettagli.

Benessere ovunque. Benessere nell’area giochi dedicata ai pazienti più piccoli, benessere nei colori caldi delle pareti e delle luci. Benessere nella musica. Un pezzo di smooth jazz è trasmesso con eccellente qualità da altoparlanti discretamente diffusi in tutto lo studio.

“Viva il benessere, lo dico sempre. Cerco di condividerlo più che posso con le persone. Per me è uno stile di vita. E cerco da sempre di mettere a loro agio i pazienti: voglio che all’ingresso nel mio studio si sentano bene, che provino piacere. Non ho mai abbracciato la classica idea stereotipata del dentista. Per me il dentista deve essere il miglior amico dell’uomo, altro che il cane!” dice la Dottoressa Bea come preferisce essere chiamata.

E scoppia di nuovo a ridere, una risata contagiosa che mi trascina. Ho capito perfettamente il senso del suo discorso. E lo condivido.

 

E prosegue “penso di essere riuscita abbastanza bene a diffondere la cultura del benessere tra i miei pazienti. Quasi sempre la maggior parte di essi, siano essi donne, uomini, bambini o bambine, si presentano una mezz’ora prima abbondante rispetto all’appuntamento previsto..”. Attimo di pausa, poi prosegue “..ed io gli dico, ma chi ve lo fa fare ad arrivare prima per poi dover aspettare. Mah..”. A questo punto gli occhietti della Dottoressa si illuminano dietro le lenti dei suoi occhiali dalla particolarissima montatura “..loro mi rispondono che nel mio studio si trovano tanto bene, tanto comodi. E se sono contenti loro, beh, contenti tutti voglio dire!” e scoppia in un’altra risata.

 

Proseguiamo con la chiacchierata, mentre terminiamo il giro dello studio. Il tempo sta volando, è già passata un’ora! “Stia tranquillo, il mercoledì pomeriggio lo studio è chiuso, non c’è fretta” mi rassicura.

Allora chiedo alla Dottoressa quale sia il vero segreto per avere dei denti sani. “Guardi, ogni persona è un mondo e le problematiche possono essere davvero tante. Non è che esista un segreto, però esiste il buon senso. Buon senso, cultura dell’igiene orale e tutta l’esperienza che cerco di trasferire il più possibile a tutti i mie pazienti”. Attimo di pausa.

“Per esempio, lo scovolino!” riprende. Invito sempre, sempre, sempre i mie pazienti ad utilizzare lo scovolino almeno una volta al giorno. Io da anni ne sono una utilizzatrice, ogni volta che mi lavo e denti…ee guardi che dentatura”. Mi fa una smorfia, una specie di sorriso equino. Ovviamente la risata di entrambi scoppia fragorosa. “Lo scovolino oltre a prevenire gli accumuli di tartaro, stimola le gengive ed evita che si ritirino; contribuisce quindi ad evitare che i denti si scoprano e si sensibilizzino. Inoltre in genere rilascia fluoro, che contribuisce alla salute della nostra bocca”.

Poi guarda in alto ed esclama ancora “Eee poii..si ecco, decisamente. Un altro consiglio riguarda il tema del bruxismo notturno. In pratica il digrignare i denti durante la notte oppure anche solo serrarli. Cosa che la mattina per esempio, ci fa svegliare con i muscoli della mandibola stanchi.

E che ovviamente produce un anomalo consumo dei denti. Bene, a prescindere da discorsi legati a terapie specifiche in merito, come ad esempio l’utilizzo di un bite… io consiglio sempre una semplice e sana abitudine. Ossia cercare di addormentarsi tenendo la lingua in mezzo ai denti. Io stessa ero una bruxista e grazie a questo piccolo accorgimento sono riuscita a risolvere il mio problema. In pratica così aiutiamo il nostro cervello a contrastare la cattiva abitudine del bruxare, perché altrimenti ci schiacceremmo la lingua. Semplice ed efficace, no?”.

Due consigli apparentemente da due soldi, anzi praticamente a costo zero! Eppure così utili, penso tra me e me.

Chiedo alla Dottoressa se voglia consigliare altro. “Lavate i denti! Dopo ogni pasto! Ve l’ho detto buon senso. Ci sarebbe tanto altro da dire, ma sinceramente la cosa più saggia che mi sento di aggiungere è: fatevi visitare dal vostro dentista. Sceglietelo come meglio credete, ma la cosa veramente importante è andarci! quindi in sostanza effettuate controlli e prevenzione.

Certo, se vorrete farvi visitare da me sarò ben felice di visitarvi e perché no di diventare la vostra dentista. Il mio studio può offrire soluzioni per ogni tipologia di problematica legata all’odontoiatria, grazie anche ai miei collaboratori ciascuno specializzato in un settore specifico. Il mio studio offre anche l’opportunità di fare lastre e molto altro. Ma l’importante ripeto è oltre le regole di igiene orale, fare le visite e fare prevenzione”.

 

La chiacchierata volge ormai alla conclusione. La Dottoressa Castagna invita chiunque fosse curioso di conoscere il suo studio, a passare a trovarla: Torrevecchia Teatina, via della Liberazione 18, l’immobile adornato con le onde a mosaico!

Inoltre mi dice che è possibile ovviamente cercarla anche in internet.

E per concludere in bellezza, anzi in benessere, la Dottoressa Bea mi dice che il suo studio offre anche trattamenti estetici anti-età pensati per la clientela femminile: trattamenti con onde particolari, la radiofrequenza. Trattamento effettuato grazie a questa strumentazione che produce onde assolutamente innoque e scientificamente testate per contrastare i segni dell’invecchiamento.

“Ed ancora..” tornando un attimo al mondo dell’odontoiatria “..per i pazienti che hanno difficoltà a spostarsi, offro anche la possibilità di visite ed alcune terapie odontoiatriche a domicilio, nei limiti del possibile chiaramente”.

Si conclude così una piacevole chiacchierata con la Dottoressa Castagna nel suo bellissimo studio/oasi di benessere di Torrevecchia Teatina.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24