IL 17 MARZO, A CASERTA, LA 3^ EDIZIONE DEL PREMIO “LA VOCE DEI POETI – CATENA DELLA PACE PER L’AMBIENTE”


 

CASERTA – Si terrà il 17 marzo 2018 a Caserta, presso il Teatro della Parrocchia del Buon Pastore, in Piazza Pitesti 1, la manifestazione conclusiva della 3^ edizione del Premio internazionale “La Voce dei Poeti – Catena della Pace per la difesa dell’Ambiente”, promosso e organizzato dall’Associazione culturale Verbumlandart di Galatone (Lecce) e dalla Proloco di Caserta, con il patrocinio della Municipalità, del Centro Studi “Michele Prisco” di Napoli e dell’Associazione culturale Euterpe di Fano. Notevole l’impegno organizzativo messo in campo dalla presidente di Verbumlandiart, Regina Resta, e dal presidente della Proloco, Carlo Roberto Sciascia, unitamente alla Giuria tecnica per le opere in lingua italiana, composta da Annella Prisco, Bruna Malinzi Caroli, Anna Cappella, Carlo Roberto Sciascia, Goffredo Palmerini, e le Giurie delle opere in altre lingue, in considerazione dell’ampia partecipazione al concorso dall’Italia e dall’estero.

Interverranno all’evento don Antonello Giannotti, parroco del Buon Pastore e Vicario della Caritas di Caserta, l’avv. Carlo Marino, sindaco di Caserta, dr. Giorgio Magliocca, il presidente della Provincia, prof. Giuseppe Catapano, l’ing. Tiziana Petrillo, assessore alla Cultura del Comune di Caserta, il rettore dell’AUGE (Accademia Universitaria degli studi Giuridici Europei), Cap. Marilena Scudieri, il comandante del Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale di Caserta, l’avv. Vittorio Giorgi, Console onorario dell’Uzbekistan per la Campania e il Molise, il dr. Adolfo Giuliani, fondatore e presidente del Movimento culturale internazionale “Esasperatismo Logos & Bidone”, la prof. Rosalia Pannitti, presidente dell’Associazione Genitori d’Italia – sez. Caserta, la prof. Giulia Carbone Galantuomo, presidente della Fidapa “Calazia” di Maddaloni, la prof. Lucia de Cristofaro, direttore editoriale della rivista Albatros, la dr. Bruna Caroli, psicologa, la dr. Annella Prisco, poetessa e vice presidente dell’Associazione Michele Prisco, l’arch. Anna Cappella, poetessa, la dr. Regina Resta, poetessa e presidente di VerbumlandiArt, l’ing Carlo Roberto Sciascia, presidente della Proloco di Caserta e critico delle Arti. Modererà il giornalista Gianrolando Scaringi. In programma un intervento musicale del M° Pasquale De Marco, direttore della Fisorchestra Liberina.

Il progetto della Catena della Pace, dell’Ambiente, della Giustizia, che VerbumlandiArt insieme alla Proloco di Caserta sta portando avanti, cerca di coinvolgere artisti, poeti, scrittori, giornalisti, musicisti, a trattare in senso creativo le problematiche attuali, per una continuità di collegamento tra arte ed esperienza quotidiana. S’intende, cioè, amplificare questo processo di comunicazione letteraria e artistica, come con altre discipline, e parlare a più voci a tanti interlocutori, in particolare ai giovani, soprattutto per costruire un’attitudine al dialogo interculturale e valorizzare i temi della Pace, della Giustizia, approfondendo l’essenza delle problematicità attuali. Insomma, un impegno poliforme per per essere portavoci di messaggi universali con il linguaggio artistico, letterario, musicale, sicuramente più immediato e comprensibile.

“L’esperienza sensoriale – annota Regina Resta – ha una capacità illimitata di assorbire significati e valori fino ad essere considerati ideali. Noi vorremmo che la cultura per la pace, la cura per l’ambiente, l’amore per la giustizia diventino ideali e costume di vita quotidiana”. Secondo Carlo Roberto Sciascia, critico d’arte, “…la funzione sociale dell’arte è ormai fondamentale in una società imperfetta come la nostra. L’arte non è solo una bella evasione o una decorazione effimera. In una società migliore, che noi auspichiamo, si può contribuire a costruire una felicità infinitamente più grande di quella che si ha ora. Viviamo in un mondo immensamente organizzato, ma è solo un’organizzazione esteriore. L’arte potrebbe aiutare la comunità nella direzione di un ordine e di un’unità per realizzare una convivenza civile, solidale e giusta”.

Dev’essere motivo di gioia il fatto che in tutto il mondo ci siano iniziative che promuovono la giustizia ambientale, la sollecitudine verso i poveri e l’impegno responsabile nei confronti della società, che fanno incontrare persone, soprattutto giovani, di diversi contesti religiosi. Cristiani e non, persone di fede e di buona volontà, si deve essere uniti nel dimostrare misericordia verso la nostra casa comune – la terra – e valorizzare pienamente il mondo in cui viviamo come luogo di condivisione e di comunione. Il pianeta continua a riscaldarsi, in parte a causa dell’attività umana, questo provoca siccità, inondazioni, incendi ed eventi meteorologici estremi sempre più gravi. I cambiamenti climatici contribuiscono anche alla straziante crisi dei migranti forzati. I poveri del mondo, che pure sono i meno responsabili dei cambiamenti climatici, sono i più vulnerabili e già ne subiscono gli effetti.

In fondo, si tratta di ascoltare e mettere in pratica quanto Papa Francesco nel 2015 raccomandò istituendo la Giornata Mondiale di Preghiera per la cura del Creato, che si celebra ogni anno il 1° settembre: “…Dobbiamo confermare la nostra adesione alla vocazione di custodi del creato, elevando a Dio il ringraziamento per l’opera meravigliosa che Egli ha affidato alla nostra cura, invocando il suo aiuto per la protezione del creato e la sua misericordia per i peccati commessi contro il mondo in cui viviamo”.

Questi postulati nella premessa, dunque, i temi della 3^ edizione del Premio che le opere in concorso hanno preso ad ispirazione. La Giuria tecnica ha quindi provveduto alla valutazione degli elaborati, effettuata in forma anonima. Sabato 17, alle ore 16:30, la cerimonia di premiazione dei vincitori della varie sezioni del Premio, che qui di seguito si riportano. Ancora un grande successo culturale e di partecipazione al Premio, che di anno in anno arricchisce il cenacolo del confronto a più voci, sui temi universali che rendono comune il destino per l’intera Umanità, rendendo un contributo per un mondo migliore con l’intrigante bellezza delle arti, della poesia, del dialogo tra culture e religioni, promuovendo la Pace, la Giustizia e il rispetto del Creato.

Si annota, infine, che presso il Salone dove si terrà la cerimonia di premiazione sono in Mostra opere di pittura, scultura e fotografia degli artisti Rosa Arbolino, Gennaro Amoriello, Ana Buda, Iula Carcieri, Luisa Colangelo, Maria Comparone, Rosario De Sarno, Rosanna Della Valle, Antonio Diana, Rosanna Di Carlo, Leonilda Fappiano, Giuseppe Ferraiolo, Anna Frappampina, Giovanna Giordano, Stefania Guiotto, Madia Ingrosso, Paolo Lizzi, Veronica Mauro, Stella Radicati, Bartolomeo Sciascia, Antonella Sirignano, Gerardo Spinelli, Pierfelice Trapassi, Anna Varone.

POETI IN LINGUA ITALIANA
POESIA A TEMA
1. Fausto Marseglia – Guarda
2. Elvio Angeletti – Madre
2. Dorotea Matranga – Guarda!
3. Enzo Bacca – Vorrei che fossi tu, Mahatma…

Menzioni d’onore per i seguenti poeti, le cui opere sono state selezionate per la pubblicazione dell’Antologia a tema che uscirà prima dell’estate: Alessandra Iannotta, Annamaria Colomba, Annamaria Lombardi, Augusta Tomassini, Barbara Caporicci, Giovanna Azzarone, Giuseppe Milella, Ignazio De Micheli, Laura Volante, Maria Scardamaglia, Pasquina Filomena, Raymonde Simone Ferrier, Roberta Meniconzi, Sonia Colopi, Tina Ferreri Tiberio.

VIDEO POESIA A TEMA
1. Stefano Caranti – Ecomostri
2. Domenico Ruggieri – Ci vuole fantasia
3. Luca Benatti – L’urlo della Madre Terra

FOTO POESIA A TEMA
1. Roberto Rossi – Nell’unicità
2. Paola Galioto – Intonaci
3. Antonello Vanni – Ogni dove
3. Annalena Cimino – Spiritualità d’anima

POESIA A TEMA LIBERO
1. Mario Cannasio – La storia racconta
2. Anita Napolitano – San Pietro infine
3. Giampiero Donnici – Un mondo migliore

POESIE FUORI CONCORSO
Francesco Staglianò – Lettera dal futuro (ricordando Fabrizio De André)
Maria Josè Pietroforte – Sono stata ammazzata (dedicata a Pamela Mastropietro)

POETI DALL’ESTERO, OPERE IN LINGUA STRANIERA
INDIA
Jyotirmaya Thakur – Earth Prays
Annapurna Sharma – Ensemble of Hues
Padmaja Iyengar Paddy – Clarion call

CANADA
Ibrahim Honjo – Toxicity

MESSICO
Miguel Angel Acosta Lara – Madre Naturaleza (Poesia e video)

GERMANIA
Niranjana Adelberger – Es braucht liebe, un die erde zu lieben

ROMANIA
Liciu Liliana – Terra che si scioglie
Trandafir Simpetru – Oltre pensieri e sogni

GRECIA
Kapardeli Eftichia – KΑΙΝΟΥΡΓΙΟ ΟΡΑΜΑ

PREMIAZIONE POETI DI LINGUA SERBO-CROATA

FOTOPOESIA
LJUBISAV GRUJIĆ GRUJA – SVETOM MIR NEKA VLADA

VIDEOPOESIA
ZLATOMIR JOVANOVIĆ – ŽIVIM ZA DANAS

POESIA
1. JOVAN BUNDALO – GODOVI
2. OLIVERA ŠESTAKOV – REKA SAM
3. ŽIVADINKA MARKOVIĆ – VAPAJ PRIRODE

MENZIONI D’ONORE: DRAGIŠA ERAKOVIĆ – PESNIKLOV MIR, GORDANA MARKOVIĆ – ORAH I TREŠNJA, MILISAV MILENKOVIĆ – PONOĆNA VILA, MILORAD MIŠO KULJIĆ – ZMAJEVO JEZERO, NEDELJKO TEREZIĆ – NEBESKA ARHEOLOGIJA, SVETLANA PERIŠIĆ – MOJ SVET, VIOLETA BOŽOVIĆ – NIJE LAKO VOLETI LJUDE, ZDRAVKO ODORČIĆ – IMA LI SMISLA POSTOJATI

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

CAMPOTOSTO (AQ) PER UN GIORNO LABORATORIO DI FORMAZIONE ASL PER LA BRONCHITE CRONICA

Manager Tordera: “La nostra azienda il più vicino possibile al territorio colpito dal sisma. Da …