IL BACCO D’ABRUZZO – SAN MARTINO


San Martino in tutto l’Abruzzo viene considerato protettore del vino, l’origine di questo appellativo è da ricercarsi in una leggenda.. San Martino era un grande bevitore, ogni sera tornava a casa ubriaco dando un grande dispiacere alla sua dolce metà, una sera per negare l’ennesimo tafferuglio con la moglie prossima al parto, decise di accoccolarsi in una nicchia in cantina dietro una botte di vino e passare la notte lì, per poi tornare a casa l’indomani sano e vegeto. La notte era fredda, fuori nevicava e Martino morì congelato e salito al cielo raccontò a Dio la sua storia, Questo, per premiarlo della buona azione lo fece Santo. La moglie disperata, non aveva più notizie del marito, non era mai rientrato a casa. Il tempo passava e di Martino nessuno seppe più nulla, un giorno la moglie, travasando il vino si accorse che la grande botte in cantina produceva vino in quantità, o meglio il vino si autorigenerava e la botte era sempre stracolma. La notizia fece il giro del paese e si cominciò a parlare di miracolo! Fu il parroco a scoprire che dietro la botte, dal corpo esanime di Martino era nata una vite, che andava a finire proprio all’interno della botte, producendo vino!  

 

(a cura di Cicchetti Ivan)

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24