Sondaggio elezioni regionali abruzzo 2019

IL CHIETI SI IMPONE SUL PATERNO PER 3 RETI A 0 GRAZIE AI GOL DI MARFISI, RODIA E MARWAN


????????????????????????????????????

CHIETI F.C. – PATERNO 3-0 

CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci, Calvarese(80’st Ronzino), Malandra, Di Lallo, Marfisi(90’st Matano), Farindolini(77’st Di Marco), Morales, Rodia(55’st Cellucci), Marwan, Tato(75’st Pacella)

A disposizione: Alonzi, Checchia, Di Ciccio, Angelet

Allenatore: Alessandro Lucarelli

PATERNO: Di Girolamo, Fellini(90’st Di Genova), Iaboni, Sassarini, Mauti, Tabacco, Kome(47’st Cancelli M.), Cancelli P., Moro, Stornelli, Cordischi

A disposizione: Ranalletta, Panichi, Di Fabio, Ridolfi, Di Virgilio, Di Stefano

Allenatore: Antonio Torti

Arbitro: Sacchi di Macerata

Marcatori: 25’Marfisi, 33’Rodia, 87’st Marwan(C)

Ammoniti: Malandra(C),Tato(C),Farindolini(C) Moro(P),Tabacco(P)

Recupero: 1’pt e 4’st

Spettatori: 400

 

Il Chieti F.C. torna a sorridere e convincere nel turno infrasettimanale di campionato.

Battuto il Paterno con un secco 3 a 0 al termine di una partita ben interpretata dai neroverdi, bravi già nella prima frazione a chiudere sul doppio vantaggio grazie alle reti di Marfisi e Rodia. Nella ripresa altre occasioni create e tris finale dello spagnolo Marwan che mette i lucchetti al match. Mister Lucarelli fa tre su tre all’Angelini, successo che rilancia i Teatini dopo la sconfitta con la Torrese. Paterno da rivedere, evanescente in zona gol, dove Salvatore è stato inoperoso per tutti i 90’ minuti.

Giornata umida e campo reso viscido dalla pioggia caduta in mattinata sul “Guido Angelini”.

Mister Lucarelli deve rinunciare allo squalificato Delgado e all’infortunato Miccichè, ma ritrova in extremis Rodia partito titolare al posto di Cellucci che gli subentrerà dopo dieci minuti della ripresa.

Tridente offensivo iniziale inedito composto da Calvarese, Rodia e Morales. In difesa torna Ricci al posto di Di Ciccio e sulla fascia torna il classe 2000 Malandra. In casa Paterno mister Torti deve rinunciare ad Albertazzi infortunato e Mercogliano squalificato.A centrocampo presente l’ex Sassarini, con Moro al centro dell’attacco supportato da Stornelli e Cordischi.

Primo brivido per la retroguardia ospite,guidata dall’esperto Iaboni, già al 6’ con Calvarese che penetra in area e prova a sorprendere DiGirolamo, costretto a respingere la sfera con i pugni.

Il Paterno rintanato nella propria metà campo fatica a contenere le scorribande neroverdi di Paquito Morales e Calvarese, anche se Tato fa le prove generali colpendo il primo legno di giornata dalla distanza.

Il Chieti, bello e disinvolto, continua a premere sull’acceleratore e al 25’ passa in vantaggio con Marfisi, servito alla perfezione da Morales, e scarica in rete da posizione centrale.

La squadra ospite non accenna nessuna reazione degna di nota e capitola nuovamente al minuto 33’:

Farindolini sulla corsia di destra vede libero in area Rodia, e dall’altezza del dischetto, fa esplodere il sinistro che si insacca in rete alle spalle di Di Girolamo. Corsa sotto la Volpi per l’esterno ex Penne che festeggia abbracciato dai compagni di squadra.

Gli applausi del pubblico dell’Angelini continuano scroscianti dopo il bel gesto tecnico di Farindolini che con un tiro a volo impegna DiGirolamo.

Ancora Chieti in attacco con Rodia che prima del riposo impegna con i pugni Di Girolamo. Su proseguimento dell’azione c’è il sinistro violento di Morales che si stampa sulla traversa a portiere battuto.

Il primo tempo termina qui: Chieti assoluto padrone del campo.

Nella ripresa il copione non cambia e Torti del Paterno apre il walzer dei cambi con l’innesto di Manuel Cancelli al posto di Kome.

Tra il 63’ e il 67’ Marfisi va vicino al terzo gol ma in entrambe le circostanze Di Girolamo si rifugia in calcio d’angolo.

Lucarelli mette forze fresche in campo e in successione entrano Cellucci,Pacella,Di Marco, Ronzino e Matano al 90′ per Rodia,Tato,FarindoliniCalvarese e Marfisi.

La partita man mano che passano i minuti scende di tono: il Chieti gestisce bene il vantaggio senza soffrire e Cellucci crea un’altra potenziale occasione ma sciupa tutto alzando troppo la mira da buona posizione.

Il Chieti con sette under in campo trova la terza marcatura a due minuti dal novantesimo: Marwan semina tre avversari e dal vertice sinistro lascia partire un tiro fulmineo che si spegne sul secondo palo.

3 a 0 e grande festa in campo e sugli spalti.

Il Chieti dopo 4 minuti di recupero può tornare ad assaporare in tre punti e una prestazione perfetta sul piano tattico.

In classifica i neroverdi salgono a 21 punti e rosicchiano due punti alla capolista Capistrello e si avvicinano meno due dalla vetta in compagnia del Sambuceto in terza posizione. Secondo lo Spoltore a 22 che ha battuto 3 a 1 la Torrese.

Tutto questo mentre alle porte c’è la trasferta di Montesilvano sul campo dell’Acqua&Sapone.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

MALTEMPO, MAZZOCCA A SOSPIRI: “ATTIVATE LE PROCEDURE PREVISTE”

«Sospiri dovrebbe studiare prima di parlare – dichiara il Sottosegretario d’Abruzzo Mario Mazzocca – Avrebbe …