Offerta mypos a 29€

Il nuoto NON è uno sport completo


Pubblico questo secondo articolo, su un argomento che mi trovo a trattare giornalmente a causa della confusione di notizie tramandate.
Per anni ci siamo sentiti dire, da medici e ortopedici, che il nuoto fosse lo sport completo per noi e per i nostri bambini, perché è da sempre visto come uno sport in cui si muovono tutti i muscoli e quindi definibile come completo. Ma è davvero cosi?

Purtroppo è oramai ampia la documentazione che sostiene la smentita di queste opinioni. In particolar modo ci sono delle caratteristiche tipiche dell’attività in acqua, che lo rendono poco adatto ad uno sviluppo muscolo-scheletrico.

L’aspetto principale da considerare è che l’uomo si è da sempre dovuto scontrare e adattare ad una forza molto forte e praticamente invincibile: la forza di gravità. A causa di questa, la “macchina” uomo si è evoluta con determinate caratteristiche e con opportuni cambiamenti che gli hanno permesso di svolgere le più normali azioni della vita quotidiana, come camminare, correre e saltare. Notiamo subito che, diversamente da quanto accade nella vita di ogni giorno, quando si è immersi in acqua non si è più sotto la opprimente e costante azione della forza di gravità, e questo non è un bene. E’ proprio grazie a questa forza se l’uomo ha sviluppato degli arti inferiori con masse muscolari molto pronunciate, una postura eretta, con dei muscoli del tronco in grado di mantenerlo in tale posizione, un apparato scheletrico che si adatta alle sollecitazioni (attività piezoelettrica) e altri cambiamenti che gli hanno permesso di sopravvivere negli ambienti più ostili.
Durante la pratica degli sport in acqua vanno a mancare degli importanti stimoli per il corpo come la postura eretta, la propulsione che non è prodotta dalle gambe ma dalle braccia, gli arti inferiori infatti hanno soltanto una funzione stabilizzatrice e partecipano poco al movimento del corpo, inoltre mancano del tutto gli impatti sulle ossa, responsabili della crescita e mantenimento dell’apparato scheletrico.

Praticare nuoto sicuramente garantisce un buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare, lo scopo di questo articolo non è di allontanare le persone dalla pratica del nuoto, ma di far riflettere su quali sono i reali effetti di questo sport sullo sviluppo muscolare e scheletrico. Fare sport fa bene alla salute e si dovrebbe praticare l’attività che risulta più piacevole, ma ci sono discipline in grado di dare maggiori benefici sugli schemi di movimento e sulla crescita degli apparati, muscolare e scheletrico.

Commenti Facebook

About Domenico Ciaccia

Domenico Ciaccia
Laurea in scienze motorie e sportive presso l'università dell'Aquila; Specializzando in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate; Preparatore fisico Avezzano Rugby; Certified personal trainer-NSCA; Personal Trainer Federazione Italiana Pesistica; Istruttore Federazione Italiana di Atletica Leggera; Preparatore Fisico Federazione Italiana Rugby;