La tre giorni di Ascanio conquista Tagliacozzo e la Marsica, gli organizzatori: il nostro Rinascimento delle arti ha trionfato


Un Ascanio dei record si è appena concluso a Tagliacozzo. Tre giorni di musica, arte, spettacolo, ed enogastronomia che hanno intrattenuto migliaia di persone. Dall’avvio della manifestazione dedicata all’allievo di Benvenuto Cellini fino alla spettacolo finale con gli sbandieratori di Narni sono state registrate presenze da record. La kermesse ha aperto i battenti venerdì con un convegno dedicato proprio al giovane Ascanio. La giornata è poi andata avanti tra gli sbandieratori di Narni e le cene rinascimentali nelle osterie allestite nel centro storico. Sabato si è entrati nel clou della manifestazione con i giullari di Davide Rossi, il teatro di strada, i madonnari della scuola napoletana che hanno coinvolto i più piccoli, ma anche la street magic e le bianche presenze che hanno affascinato tutti. In serata i video mapping in piazza Obelisco hanno lasciato con la bocca aperta i partecipanti. Domenica poi, gli artisti che hanno allestito le loro esposizioni nel centro storico di Tagliacozzo e i giullari hanno animato la giornata che si è conclusa con la sfilata degli sbandieratori. ”

Abbiamo concepito questo Ascanio come una tre giorni dedicata alla rinascita delle arti, del dell’anima, e di una comunità che si prepara alla stagione estiva dopo un lungo inverno”, hanno spiegato gli organizzatori dell’associazione Altogradimento che in collaborazione con il comune di Tagliacozzo hanno messo su l’evento, “è chiaro che il nostro Ascanio è stato frutto di un’interpretazione personale ed artistica che abbiamo condiviso con gli amministratori e con un team di artisti che ci hanno accompagnato e sostenuto durante i preparativi. Abbiamo cercato, nel migliore dei modi, di declinare la parola Rinascimento e di interpretarla in ogni settore. Tre giorni di musica, arte, spettacolo ed enogastronomia che hanno intrattenuto migliaia di persone. Siamo riusciti, sicuramente, nel nostro intento di far conoscere diverse sfaccettature di Tagliacozzo ai visitatori che hanno affollato di centro storico della nostra città. Il nostro è stato un Ascanio poliedrico, che ha mantenuto la matrice tradizionale e l’ha fusa con quella innovativa del rinascimento. Ringraziamo l’amministrazione comunale, gli organizzatori e gestori delle osterie, e tutta la cittadinanza di Tagliacozzo per aver contribuito a rendere questa tre giorni magica”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

AIELLI. SI ACCASCIA A TERRA E MUORE

E’ accaduto ieri sera in occasione dei festeggiamenti patronali. Un uomo di circa 65 anni …