Ladro entra in chiesa per rubare soldi destinati ad un bambino che deve curarsi in America


All’indecenza non c’è mai fine. Neanche alla povertà dirà qualcuno, ma rubare da un contenitore predisposto per raccogliere fondi destinati alle cure di un bambino malato è da vigliacchi. “Una guerra tra poveri” ha usato dire qualcun’altro.

Magari la frase non è proprio appropriata, ma ciò che è successo in questo caso fa veramente accapponare la pelle.

E’ successo in Abruzzo, dove un uomo si è intrufolato all’interno di una chiesa e, dopo aver constatato di esser solo, si è diretto verso il grande contenitore in legno e lo ha scassinato.

A predisporre il contenitore sono stati i  responsabili della parrocchia per dare seguito ad una raccolta fondi a cui tutta la comunità aveva aderito con grande entusiasmo. I proventi sarebbero stati destinati ad un bambino affetto da una malattia grave che per curarsi dovrà trasferirsi con la famiglia negli Stati Uniti. Le spese, per le cure ed il mantenimento, sono elevate, così da smuovere la sensibilità di molte persone.

Evidentemente non quella del ladro, che invece voleva accaparrarsi dei fondi raccolti per il piccolo. Giustizia divina ha voluto che i custodi della chiesa avessero svuotato poco prima il contenitore. Le telecamere di video sorveglianza hanno registrato tutto e le immagini sono state consegnate ai carabinieri della locale stazione, i quali stano lavorando per risalire all’identità del malvivente.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24