L’ALGORITMO DEGLI UFFIZI PORTA LA FIRMA DI UN GIOVANE MARSICANO


FIRENZE . Un algoritmo che eliminerà le lunghe code alla Galleria degli Uffizi di Firenze, e che entrerà in funzione dopo due anni di intenso lavoro e in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila.

Chiamata “Operazione Giulio Cesare” la nuova funzione stabilirà l’orario di ingresso per ciascun visitatore eliminando code estenuanti, spintoni, traffico di biglietti abusivi e rischi di borseggi.

Il merito è di uno team di studiosi e ricercatori di alto livello tra cui spicca il nome del giovanissimo Gianluca Scatena (nella foto), marsicano,  già membro dello staff di Obiettivo Qualità di Aielli (AQ) che, insieme a Francesco Tarquini, Maurizio Maravalle, Fabrizio Rossi, Giorgio Lattanzi, Giulio Nazzicone, Giacomo Cerquone, Gioacchino Castorio, Stefano Martella,  Mahyar Moghaddam, Karthik Vaidyanathan, Mirco Franzago, Mohammad Sharaf , Henry Muccini e dopo 24 mesi di sperimentazioni pratiche e teoriche, hanno messo a punto l’algoritmo che gestirà  l’ingresso agli Uffizi, già messo alla prova dall’afflusso della scorsa domenica, che ha registrato un significativo aumento di visitatori senza alcun disagio.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24