L’Aquila, dopo 7 anni assegnato bando per tavola sismica vibrante


Si sta concludendo, dopo 7 lunghi anni, la gara di appalto del provveditorato interregionale alle Opere pubbliche per realizzare il Laboratorio di ricerca per l’ingegneria sismica (Lis), nel polo di Ingegneria di Roio dell’Università dell’Aquila, che dovrebbe ospitare una tavola vibrante in grado di riprodurre le accelerazioni del terreno della maggior parte degli eventi sismici registrati nel mondo.

L’opera è resa possibile dalla donazione, arrivata nel lontano 2010, di 2 milioni di euro da parte dell’Associazione delle Fondazioni e delle Casse di Risparmio Spa, a cui si sono aggiunti a stretto giro 1,7 milioni di euro della Commissione paritetica nazionale per le casse edili (Cnce), ai tempi in cui era presidente il costruttore aquilano Armidio Frezza.

Ad AbruzzoWeb Dante Galeota, docente di Tecnica delle Costruzioni dell’ateneo cittadino, uno dei fautori del Laboratorio, ha spiegato comunque che i ritardi sono stati dovuti alla complessità progettuale e tecnica dell’opera.

Leggi di più…

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

LE IMPRESE DEL SETTORE AGROALIMENTARE HANNO SEMPRE PIÙ BISOGNO DI GIOVANI PREPARATI IN UN AMBITO ECONOMICO COMPLESSO MA IN EVOLUZIONE POSITIVA

La Fiesa Confesercenti Abruzzo e l’Assopanificatori condividono e si associano all’iniziativa dell’ITS Agroalimentare di Teramo …