L’Aquila, la Intecs vuole chiede. Art. 1: “Ha fatto ampio uso di ammortizzatori sociali, intervenga Ministro”


Nella mattinata di oggi l’On. Gianni Melilla ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, chiedendo  un intervento del Governo rispetto alle novità intercorse sul caso Intecs a L’Aquila.

 Ecco il contenuto:

 

Al Ministro dello Sviluppo Economico.— Per sapere – premesso che:

la Intecs Solution s.p.a. è un’azienda che opera nel settore della progettazione e sviluppo di sistemi elettronici high-tech nei mercati Aerospazio, Difesa, Trasporti e Telecomunicazioni;

Nella giornata del 19 settembre 2017 la Intecs ha comunicato all’assessore della Regione Abruzzo alle Attivita produttive la volontà di chiudere il laboratorio dell’Aquila;

la Intecs ha fatto ampiamente uso degli ammortizzatori sociali e nel febbraio 2017 ha presentato tre progetti alla Regione Abruzzo per l’assegnazione di fondi Por Fers 2014-20 per i quali uno dei requisiti è lo sviluppo occupazionale;

come emerso da quanto riportato dal quotidiano on-line “news-town.it” in data 17 ottobre 2017, a detta del Direttore generale di Intecs solution, la Intecs de L’Aquila non soffrirebbe una crisi tale da giustificarne la chiusura –:

se non intenda assumere ogni iniziativa di competenza, a partire dall’apertura di un tavolo ministeriale, per accertare lo stato reale dello stabilimento della Intecs de L’Aquila, verificare la compatibilità dei licenziamenti con la partecipazione ai suddetti bandi di finanziamento nonché garantire l’elaborazione di piani industriali che garantiscano l’occupazione dei ricercatori ed il futuro dei laboratori de L’Aquila inseriti in un già difficilissimo contesto socio-occupazionale a seguito dei noti eventi sismici.

 

Redazione Il Faro 24

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24