L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI IN SOSTEGNO ALLE ZONE TERREMOTATE


Nel cuore martoriato di Campotosto l’Associazione Nazionale Alpini ha voluto realizzare una struttura polivalente antisismica per offrire alla popolazione un punto di aggregazione sicuro in seguito ai gravi eventi sismici del 18 gennaio, che hanno drammaticamente sottratto al paese edifici pubblici, abitazioni private e attività commerciali. Il 3 agosto 2017 sono iniziati i lavori per la costruzione di questa “Casa della Comunità di Campotosto”, donata al Comune dall’Associazione Nazionale Alpini come struttura definitiva e antisismica progettata sulla base di tre esigenze cardine: sicurezza, funzionalità e armonia con il territorio. L’intera struttura ha una superficie di circa 224 metri quadrati su un piano unico, realizzato in legno lamellare, con più di 50 metri quadrati di porticato coperto. Nella costruzione sono state impegnate squadre formate da volontari dell’ANA provenienti da diversi gruppi che hanno fornito gratuitamente le loro prestazioni. Il progetto architettonico e strutturale, nonché il piano per la sicurezza, sono stati eseguiti da uno staff di tecnici locali. Nella struttura troveranno spazio una stazione di monitoraggio delle Dighe del lago di Campotosto, la sede del locale Gruppo ANA, un grande salone utilizzabile per molteplici attività, una sala riunioni e una cucina completa. In prospettiva, la struttura, arricchita con 24 pannelli fotovoltaici, è pensata per costituire il cuore di un’area di aggregazione più ampia, completa di piazza e verde attrezzato dove presto sorgerà anche la nuova Sede Comunale.

 

 

Un grazie particolare da parte dell’ANA va ai tecnici incaricati per aver donato il progetto e il lavoro conseguente: sono gli ingegneri Angela Quintiliani (progetto architettonico), Livio Ponzi (progetto strutturale e direzione dei lavori), Maurizio Ardingo (sicurezza), Maurizio De Santis (progettista e direzione lavori impianti meccanici), Gianluigi Santeusanio (progettista e direzione lavori impianti elettrici e fotovoltaici) ed Enzo Cinalli (collaudo dell’opera). Agli Alpini della Sezioni, Abruzzi, Vicenza e Pordenone l’abbraccio dei cittadini di Campotosto per le centinaia di ore lavoro messe a disposizione.
Ampio il riconoscimento delle Autorità Nazionali e regionali oltre che e dei Vertici delle Truppe Alpine che hanno visitato il cantiere nelle varie fasi di sviluppo. Il progetto fa parte di una più ampia iniziativa in favore delle zone colpite dal Terremoto Centro Italia, coordinato dal Consigliere Nazionale ANA Lorenzo Cordiglia.

 

FONTE: MASSIMO ALESII, UFFICIO STAMPA Sezione Abruzzi Ana

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24