LAURA CALÌ AL SUO ESORDIO COME SCRITTRICE CON IL LIBRO: “LA RAGAZZA COL BUSTO E IL CANE COL CARRELLINO”(CAPPONI EDITORE)


Raccontare la propria vita, esperienze, fragilità e molto altro; è quello che ha fatto Laura Calì, imprenditrice nel campo della moda molto seguita su Instagram.

Nata nel 1984 a Palermo Calì ha trascorso la fanciullezza a Rieti, nel Lazio e l’adolescenza ad Avezzano, in Abruzzo.

Con i suoi video e foto del suo beagle guerriero Rum ha conquistato mezza Italia. Dopo averlo perso tre mesi fa ha deciso di rendere immortale il suo Rum scrivendo e dedicandogli un libro che ha suscitato l’interesse di diversi editori ed è stato pubblicato in pochissimo tempo dalla casa editrice Capponi.

Ci sono tante persone che scrivono libri in cui parlano del proprio cane, però Laura Calì è andata oltre.  In questo suo primo libro intitolato: “La ragazza col busto e il cane col carrellino”(Capponi editore), ha messo a nudo per la  prima volta la sua vita. Un libro autobiografico di una ragazza della porta accanto nel quale si evidenzia come le persone non sono mai quello che sembrano.

Laura, una ragazza apparentemente sicura di sé, di bell’aspetto ha un mondo dentro fatto di insicurezze, fragilità e soprattutto menzogne. Questo libro è una vera rivelazione su un passato che ha taciuto per tanto tempo. Un passato e un destino che è riuscita a superare e affrontare grazie al suo piccolo cane guerriero Rum , costretto su un carrellino a causa di una mielopatia degenerativa dall’età di un anno.

“Si dice che la vita, colma di compassione, continui a metterti di fronte alla stessa cosa finché tu non impari quello che devi imparare”, scrive Laura Calì nel suo libro. “E si dice che a questo scopo, ti mette di fronte a tanti specchi che riflettono esattamente ciò che ti è necessario guardare, specchi fatti di persone che incontri, di cani che scegli, di eventi che ti accadono, di situazioni che ti ritrovi a vivere. Prima di conoscerti rum, la mia vita era una scoliosi di demoni interiori. Adesso se la dovessi definire, direi che e’ un’autostrada inondata di sole, uno di quei viaggi in cui corri veloce, con l’orizzonte blu stampato negli occhi e la musica nelle orecchie, cantando a squarciagola e sentendo che tutto andrà bene.”

Un libro che vi segnerà e vi insegnerà  a vedere le avversità da un’altra prospettiva.. la prospettiva della forza e della resilienza.

Un’opera attuale, che affronta i problemi nascosti di una adolescente, le frustrazioni di una donna, i difficili rapporti con gli altri, le prevaricazioni vissute in una società sessista e i benefici che chi dona senza contropartita, un cane in questo caso, può portare.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24