Logistica e e-commerce: le protagoniste del commercio online viaggiano parallele


Gestire un e-commerce è un’attività complessa che richiede esperienza e conoscenza, soprattutto dei migliori canali di spedizione, ma affidandosi a degli esperti il tutto risulta senza dubbio molto più semplice, un servizio di logistica è utile per risparmiare sui costi di gestione di un e-commerce che non sono mai minimi, stiamo parlando di piattaforme specifiche che si occupano di evadere tutti gli ordini che vengono effettuati dagli utenti attraverso i negozi on-line; i servizi di logistica funzionano in maniera semplice e rapido. La clientela viene seguita sempre in maniera personalizzata e tramite gli strumenti più innovativi e performanti di questo settore. L’ecommerce non è altro che un negozio virtuale dove il cliente può visionare centinaia di prodotti in modo comodo e riservato, senza doversi spostare fisicamente; un negozio online spesso ricco di promozioni, sconti e iniziative commerciali interessanti che in forma diretta nei negozi fisici non si trovano.

Evasione degli ordini, pianificazione delle spedizioni

Queste piattaforme del tipo ad esempio di Shipmaticsi occupano dello stoccaggio delle merci, della pianificazione delle spedizioni e di mantenere delle tempistiche di consegna relativamente brevi e soddisfacenti per la clientela, ovvero per gli utenti che acquistano prodotti e merci di vario genere direttamente dal web; ingaggiare un servizio di logistica per le spedizioni del proprio negozio on-line ha i suoi vantaggi inoltre quasi sempre i servizi vengono offerti con piani a scelta, cioè con una spesa di base mensile che può essere amplificata a una versione più dettagliata e ricca di opzioni e con una spesa leggermente maggiore. Nel costo totale però è compreso come abbiamo già detto lo stoccaggio, l’imballaggio, la spedizione e un supporto alla clientela a tutto tondo.

Shopping e transazioni

Una definizione precisa di e-commerce in effetti non esiste poiché il termine può fare riferimento un insieme diversificato di attività di commercializzazione on-line, che si tratti di transazioni commerciali o di vendita di beni e di servizi non ha importanza, il fatto rilevante è che negli ultimi anni gli e-commerce hanno avuto una crescita e una diffusione sempre più ampia. Il termine utilizzato in modo generale può essere anche una definizione esatta, ma dobbiamo tenere in considerazione anche le molte variabili che fanno la differenza, in effetti le tipologie come dicevamo sono diverse, non solo beni di prima necessità o shopping di altra natura; può essere trattata l’informatica, la comunicazione e il marketing, la grafica e anche varie questioni di carattere commerciale e legale.

Perché aprire un e-commerce

Ma che cosa spinge un’azienda a decidere di vendere i propri prodotti o servizi o merce che dir si voglia sul web? Ovvero tramite internet, quali sono i veri vantaggi del commercio elettronico? Le varie tipologie di e-commerce come quella di genere “consumer” hanno potuto espandersi ed avere successo in contemporanea agli e-commerce dedicati al business, cioè tutte le forme di vendita on-line alle quali i clienti possono accedere in modo diretto; la versione business invece è il semplice scambio di forniture, prodotti e servizi tra un’impresa è un’altra, in ogni caso i vantaggi che un’azienda può trarre dalla apertura di un e-commerce sono innanzitutto: la possibilità di raggiungere i potenziali clienti in una maniera più diretta e sicuramente più accessibile proprio per gli utenti. La presenza sul web di un sito bene indicizzato dove acquistare la merce proposta porta sicuramente più visibilità di un semplice negozio fisico, situato in un determinato luogo. Con un evidente successo e incremento degli ordini e di conseguenza dei guadagni; che si realizza proprio grazie alla collaborazione con un partner efficace, ovvero con un qualsivoglia servizio di logistica che lavora in parallelo a l’e-commerce di cui si fa carico.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24