LUCO DEI MARSI. MARIVERA: “NESSUNA DISCRIMINAZIONE DA PARTE NOSTRA SUGLI EVENTI ESTIVI”


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

 

In merito all’articolo apparso su una testata locale il 19 agosto c.m., poi oggetto di variegate speculazioni sulle pagine del noto social facebook, precisiamo quanto segue:

A seguito delle elezioni dell’undici giugno il Sindaco e la nuova Giunta Comunale si sono trovati ad affrontare un insieme di problemi molto seri ed impegnativi e tra essi anche la programmazione degli eventi dell’estate ormai alle porte. Il fitto programma messo in cantiere ha tenuto conto dei vari gruppi musicali e dei musicisti luchesi, delle manifestazioni delle varie associazioni e comitati feste, degli aspetti organizzativi e finanziari.

Il programma dell’estate, elaborato con cura e poi approvato dalla Giunta comunale, è risultato ricco di eventi che sono iniziati il 14 luglio e che termineranno il 27 di agosto interessando tutte le realtà che si sono proposte e quelle curate dall’Amministrazione Comunale.

Nel programma è stata prevista anche una serata riservata al gruppo musicale della sig.ra Di Pasquale, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, che si è tenuta regolarmente il 25 luglio e per la quale il Comune si è assunto la spesa del gruppo, della SIAE e delle altre spese organizzative. Quindi nessuna discriminazione.

Il programma messo in cantiere ha riscosso un incontestabile successo in tutte le sue manifestazioni, da quelle delle associazioni a quelle gestite direttamente dal Comune.

Solo nella giornata del 1 agosto, a programma ormai pienamente avviato, in un incontro casuale all’ingresso del comune e solo verbalmente, la sig.ra Di Pasquale informa l’assessore Angelucci della possibilità, ancora da definire, di proporre una ulteriore serata musicale per il 21 di agosto. Il 10 di agosto, tramite sms, la Di Pasquale chiede all’assessore notizie sulla fattibilità della proposta. La Angelucci risponde che per il 21 non era possibile inserire la serata e che comunque si rendeva disponibile per discutere della cosa. In data 14 agosto la Di Pasquale chiede, con lettera protocollata, chiarimenti al Sindaco. Con la massima celerità il Sindaco fissa un incontro per il 16 agosto alle ore 15,00 ma la Di Pasquale non si presenta né si presenta alcuno in sua vece.

Aggiungiamo per chiarezza che il giorno 21 agosto viene dopo il giorno della chiusura della festa patronale, con tutto il lavoro di preparazione per la serata del 20 e con tutto il lavoro da fare nel giorno successivo per ripristinare le normali condizioni di vita nel nostro paese. Tutto ciò con le limitate risorse umane a disposizione dei nostri uffici impegnate da oltre un mese a garantire la migliore riuscita di tutte le manifestazioni estive. L’incontro, proposto sia dall’assessore che dal Sindaco poteva servire a fornire le opportune spiegazioni e a verificare altre possibilità.

Spiace che di una decisione responsabile dell’Amministrazione comunale si sia voluta orchestrare una campagna denigratoria sia sui social che su un giornale online.

Alla luce dei fatti non possiamo che concordare con l’ex assessore Terramano  che ha affermato che dietro tutto questo c’è un problema politico, è vero c’è stata con tutta evidenza una strumentalizzazione politica di cui noi siamo le vittime.

A tutela dell’immagine dell’Ente, valuteremo di adire azioni legali.

Il Sindaco

Marivera De Rosa

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24