M5S: LA MAGGIORANZA STRUMENTALIZZA I CENTRI DI RICERCA PER APPROVARE FINANZIAMENTI A PIOGGIA


Il M5S vuole impedire le strumentalizzazioni dei centri di ricerca per vedere approvati finanziamenti a pioggia e senza programmazione alcuna, benché esistano leggi che lo impongono da anni. È necessario togliere i centri di ricerca e i loro dipendenti dalla avvilente necessità di dover periodicamente elemosinare contributi ai politici di turno i quali spacciano per “favori” quello che dovrebbe essere un loro dovere.
Non ci si ferma davanti a niente pur di approvare l’emendamento ormai conosciuto come “provvedimento marchetta” all’interno del consiglio regionale. Centro destra e sinistra strumentalizzano i fondi da destinare alla ricerca pur di portare “a casa” i finanziamenti a pioggia e senza programmazione ad associazioni, teatri, e festival vari. “Si lavora sempre in emergenza” commentano i 5 stelle “ e con l’emergenza questo consiglio regionale mette l’aula davanti a scelte come 3 milioni e mezzo di euro a realtà del territorio prescelte dai consiglieri regionali, camuffandole con i fondi alla Ricerca. Un sistema becero che costerà ai dipendenti dei centri come Cotir e Crab una costante dipendenza dal politico di turno. Quello che centro destra e sinistra non hanno capito è che questo sistema deve radicalmente cambiare. I fondi pubblici devono essere erogati con evidenza a bando pubblico e sulla base delle leggi che questo consiglio ha già approvato in passato ma mai applicato. Se oggi i centri di ricerca versano in questo stato disastroso non è certo per il M5S, ma per le giunte di destra e sinistra che si sono avvicendate negli ultimi 20 anni. Oggi ci si veste da benefattori, quando invece si è tutt’altro. Il sistema deve cambiare e cambierà presto e non c’è strumentalizzazione che tenga, se lo ricordino bene

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24