Mamma e papà morirono a Rigopiano, i figli riaprono la pizzeria


 

Il 18 gennaio 2017, Sebastiano e Nadia si erano recati all’Hotel Gran Sasso di Rigopiano per trascorrere qualche giorno di relax in compagnia del figlio più piccolo, Edoardo, e di una coppia di amici. Mai avrebbero immaginato che una slavina avrebbe travolto quel paradiso in terra. Ad uscirne fuori, illeso, fu solamente Edoardo mentre mamma è papà, titolari di una pizzeria a Loreto Aprutino, sono rimasti sotto le macerie insieme ai loro amici. 

Oggi i due figli più grandi, Riccardo e Pierdomenico Di Carlo, a distanza di quasi un anno hanno deciso di riaprire quella pizzeria in via Vittorio Veneto, proprio nel giorno del 50esimo compleanno del papà. Lacrime e commozione nel piccolo centro abruzzese, la voglia di questi giovani è il simbolo di tutti coloro che hanno deciso di non arrendersi nonostante tutto.

“Ricominciare da dove aveva lasciato papà era un obiettivo che avevamo dall’inizio – ha dichiarato Riccardo a Il Centro – e questa inaugurazione è anche l’occasione per ringraziare la comunità loretese e tutte le persone che ci sono state vicine con tante dimostrazioni di affetto”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

CELANO. OPERAIO DEL COMUNE LICENZIATO DOPO 20 ANNI DI PRECARIATO

20 anni da precario per essere poi licenziato  così su due piedi. E’ la storia …