Manifesti elettorali M5s strappati, De Angelis: “Mi scuso, ma si evitino strumentalizzazioni”


Dopo la vicenda manifesti elettorali che ha interessato il Movimento 5 Stelle, il quale ha denunciato la vicenda di due soggetti intenti a strappare i fogli propagandistici pentastellati, ci è giunta in redazione una nota del candidato sindaco Gabriele De Angelis, per il quale i due collaboravano a livello pubblicitario. De Angelis si scusa con i 5 stelle ma invita ad evitare strumentalizzazioni:

“Ho visto il video diffuso dal Movimento 5 Stelle sui manifesti strappati in zona via Garibaldi da due persone che stavano mettendo i manifesti negli spazi assegnati alla lista  Forza Avezzano. Sono il primo a dissociarmi e dolermi – ha dichiarato Gabriele De Angels – per quanto avvenuto e quindi a scusarmi con il candidato Eligi, col M5Stelle e soprattutto con i cittadini di Avezzano. Non è il mio stile e non è lo stile della mia coalizione.

Proprio su questo, però – insiste De Angelis – vorrei fare una piccola precisazione. Non posso passare sottovoce il fatto che il M5S cerca di attribuire ad un’intera coalizione, formata da 7 liste e 168 candidati provenienti per il 90% dalla società civile, il comportamento di due soggetti esterni, pagati da un candidato per affiggere i suoi manifesti, e che peraltro lo stesso candidato mi ha assicurato essere stati redarguiti e poi estromessi dall’organizzazione già prima della denuncia del M5S proprio per i loro comportamenti.

Nel ribadire la mia condanna per atteggiamenti del genere, che assicuro nessuno di INSIEME ha mai tenuto, allo stesso tempo – conclude De Angelis – sottolineo però il tentativo di strumentalizzare questa vicenda da parte  dei 5 Stelle attribuendo questi fatti alla mia coalizione le cui componenti, dall’inizio della campagna elettorale, hanno tenuto un profilo istituzionale, di rispetto e confronto con gli avversari. Strumentalizzazione, peraltro, già avvenuta in altro episodio che avrebbe meritato altra reazione e che, proprio per evitare inutili tensioni, ho personalmente lasciato raffreddare e passare. Tutto ciò con la speranza di arrivare al momento del voto in un clima di rispetto reciproco e di assoluta serenità.”

 

Redazione ilfaro24.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24