MARCO RAPINO (PD) SU INCONTRO CONSIGLIERI REGIONALI M5S E MINISTRO SANITÀ


“Dopo mesi di nulla, durante i quali abbiamo visto i consiglieri regionali del M5S tramutare il principio di “sana opposizione” in urla e strali, facendo credere di avere tutte le soluzioni a portata di mano, oggi scopriamo che solo se saranno eletti al governo della Regione Sara Marcozzi e Domenico Pettinari si impegneranno per la sanità abruzzese”.

Con queste parole Marco Rapino, Segretario regionale Pd Abruzzo, interviene per commentare l’incontro che si è svolto fra i consiglieri pentastellati della Regione Abruzzo e il Ministro della Salute, Giulia Grillo.

“Solo propaganda elettorale, arricchita, come sempre, da invettive e accuse infondate all’amministrazione di centrosinistra – continua Rapino -. In questi quattro anni abbiamo assistito, quasi con cadenza mensile, ai blitz di Pettinari nelle realtà sanitarie abruzzesi, volti solo a denigrare il lavoro degli operatori e oggi, che l’Italia è guidata da un governo a guida Cinque Stelle, l’unica cosa che riesce a strappare al Ministro Grillo è la promessa di un altro incontro. Eppure, durante la campagna elettorale delle ultime politiche si erano impegnati ad elevare la classificazione di tutti i presidi. Lo hanno fatto? Sono tornati con un decreto legge in tal senso? E per quanto riguarda i project financing, dato che loro sono totalmente contrari, hanno trovato una soluzione alternativa? Sono riusciti ad ottenere dal Ministro i 300milioni che occcorrono?

La risposta a tutte queste domande è: no. È stata solo una parata politica, volta a dimostrare che adesso sono loro al potere.

Ma non è così che si risolve la delicata situazione sanitaria abruzzese. O, forse, pensano che anche per questo basti una autocertificazione?

 

In questi anni, nonostante le difficoltà incontrate, è stato fatto moltissimo per migliorare il sistema ospedaliero nostrano, come, ad esempio, l’attivazione delle reti tempo dipendenti, un obiettivo raggiunto grazie alla gestione dell’assessore Paolucci. Siamo coscienti  che c’è ancora molto da fare e che tante cose possono essere migliorate, ma la strada intrapresa è quella giusta. A tal proposito, ricordo a Marcozzi e Pettinari che l’Abruzzo ha fatto una delibera per l’azzeramento e l’abbattimento del superticket, insieme ad Emilia Romagna e Lombardia. Per renderla esecutiva, però, occorre il parere favorevole del Governo. Lo sanno, questo, i consiglieri regionali del M5S? Ne hanno parlato con la Grillo? Insomma, hanno una vaga idea di come funziona la sanità abruzzese?

Piuttosto che fare terrorismo elettorale, i grillini rispondano con i fatti e non con inutili slogan”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24