MASSA D’ALBE: AGGIORNAMENTO SULLO STATO DELLE RICERCHE DI QUATTRO DISPERSI SUL MONTE VELINO DAL POSTO DI COMANDO AVANZATO DEL 31 GENNAIO


È stata raggiunta l’area dove ieri l’equipaggio dell’Ericsson S64, a causa di un inconveniente tecnico, è stato costretto a sganciare per motivi di sicurezza il mezzo trasportato. Il mezzo battipista è stato sganciato in una zona montana, isolata e lontana da qualsiasi infrastruttura, senza causare danni di alcun genere.

Questa mattina una squadra di Vigili del fuoco ha raggiunto la zona effettuando una verifica più approfondita delle condizioni di sicurezza della posizione del mezzo e dell’intorno dell’area, riscontrando che non sussistono pericoli di instabilità.

Al momento sono state interrotte le ricerche dei 4 dispersi sul Monte Velino, a causa del maltempo e della scarsa visibilità che impedisce agli elicotteri di decollare e alle squadre di terra di proseguire le attività di ricerca a Valle Majelama.

Nel corso della riunione di stamattina tra i referenti di tutti i Corpi speciali coinvolti nelle operazioni di ricerca, era stato inizialmente deciso di far salire 4 soccorritori con l’ausilio manuale del sonar Recco, per cercare nella parte un po’ più bassa di Valle Majelama. Zona comunque già battuta più volte, sia nei giorni scorsi che ieri sera. Tuttavia le cattive condizioni meteo: la pioggia e la scarsa visibilità impediscono al momento ai soccorritori di salire in quota. 

Sempre nella riunione di stamattina si era deciso anche il sorvolo con un elicottero della parte sotto le nubi, a quota 1.600 – 1.700 metri, per un controllo a vista di tutti sui canali, già ispezionati più volte in questi giorni, ma si era deciso di ripetere l’attività a seguito dello scioglimento della neve, con la speranza che potesse produrre nuovi risultati. Purtroppo però anche questa operazione è al momento stata sospesa per il maltempo, che impedisce agli elicotteri di decollare.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24