Medicina dell’Aquila svenduta? Fidanza alla Regione: “Puntate sulla qualità certificata!” Federspecializzandi, dati alla mano, commenta le dichiarazioni del Sindaco Cialente


 

L’ultima settimana di Luglio 2015 si è svolto in tutta Italia il secondo concorso nazionale per le Scuole di Specializzazione in Medicina. A fronte delle 6000 borse bandite, gli iscritti al concorso superavano le 13000 unità e all’ Università dell’Aquila sono stati assegnati 79 contratti nazionali per specializzandi suddivisi in 19 discipline.

Nel corso dell’ultimo anno accademico, tra le sessioni di laurea di Luglio 2014 e Marzo 2015, l’ UnivAq ha dichiarato dottori in Medicina 98 studenti ed hanno partecipato al concorso in 80 (gli altri sono studenti che sono tornati nel proprio Paese di origine o che comunque non hanno volontariamente risposto al bando).

Federspecializzandi dell’Aquila ha portato avanti un’indagine secondo cui sono risultati vincitori  ben 61 laureati UnivAq e, sommando anche i vincitori del concorso regionale per medici di base, la percentuale di successo si assesta intorno all’ 80%. “Un ottimo risultato che riempie di orgoglio la formazione accademica aquilana nonostante la mancata applicazione del DL 519/99 che prevede l’istituzione di un’ Azienda mista Universitaria-Ospedaliera collegata con la Facoltà di Medicina: legge applicata in tutta Italia tranne che in Abruzzo! -commenta Andrea Fidanza, presidente di FederspecializzandiNon avere un policlinico universitario  vuol dire, per gli studenti , non avere la possibilità di formarsi appieno –continua Fidanza– e, per i docenti, non poter soddisfare la triade di requisiti per i quali son retribuiti: insegnamento, assistenza e ricerca”. Secondo l’ indagine di Federspecializzandi la formazione medica del Capoluogo non solo risulta tra quelle con più appeal a livello nazionale, ma vista anche la media del punteggio necessario di ingresso, non è affatto scontato, né semplice vincere un concorso in Abruzzo.

“Basta vedere lo scarto rispetto alle ultime sedi scelte per esaltare ancor di più nostri fiori all’occhiello come la Scuola di Neurochirurgia, la Scuola di Anestesia, o di Oncologia: in pratica i nostri specializzandi avrebbero potuto non presentarsi ad una delle tre prove di concorso e risultare comunque vincitori!” affermano i giovani medici.

E per quanto riguarda le perplessità del Sindaco Cialente che all’apertura dell’ ultimo consiglio comunale ha esordito lanciando l’allarme di “Lobbies che vogliono tutelare e portare avanti i propri interessi e a cui non interessa nulla né della facoltà né dei nostri reparti”, Fidanza chiede alla Regione di rivalutare il progetto dell’ Ospedale di secondo livello “tenendo ben chiare quali sono le realtà e le eccellenze che producono mobilità attiva: ovvero che oltre ad essere apprezzate dai conterranei, sono riconosciute di alta validità anche da fuori Abruzzo”.

 

 

    Posti Tot. Candidati Rapporto candidati/

posti tot.

Media ingresso L’Aquila Ultimo entrato Scarto Aq/ ultimo entrato
1 Allergologia e Immunologia 38 263 6,92 90,6 83,3 Messina + 7,3
2 Anestesia e rianimazione 624 3134 5,02 99,6 83,4 Catanzaro + 16,2
3 Chirurgia Generale 363 1544 4,25 79,6 77,1 Messina + 2,5
4 Chirurgia Vascolare 56 248 4,43 78,9 63,9 Genova + 15
5 Geriatria 160 1082 6.76 89,6 84,9 Catania + 4,7
6 Ginecologia e Ostetricia 287 1658 5,77 86,7 83,6 Sassari + 3,1
7 Igiene e Medicina preventiva 176 1025 5,82 75,6 72,3 Catanzaro + 3,3
8 Malattie dell’apparato cardiovascolare 315 1737 5,51 100,5 97,8 Messina + 2,7
9 Malattie dell’apparato digerente 85 910 10,7 95 93,9 Cagliari + 1,1
10 Medicina d’emergenza-urgenza 101 1282 12,7 89,1 87 Napoli Sun + 2,1
11 Medicina Interna 307 2569 8,36 94,3 87,2 a Catania + 7,1
12 Neurochirurgia 61 206 3,38 98,5 78,8 Messina + 19,7
13 Neurologia 142 874 6,15 97,1 95,6 Catanzaro + 1,5
14 Oncologia Medica 141 685 4,86 94,7 84,6 Bari + 10,1
15 Ortopedia e Traumatologia 246 957 3,89 82,3 76,2 Catanzaro + 6,1
16 Pediatria 390 2277 5,84 96,4 94,8 Catanzaro + 1,6
17 Psichiatria 234 1002 4,28 80,8 80,1 L’Aquila
18 Radiodiagnostica 410 2826 6,89 89,1 83,3 Sassari + 5,8
19 Radioterapia 102 320 3,14 68 66,3 Federico II + 1,7

 

L’indagine, portata avanti da Federspecializzandi L’Aquila, ha voluto porre all’attenzione sia i limiti nazionali (bandite meno della metà delle borse richieste

con picchi di rapporto che arrivano a un vincitore su 12,7 iscritti) sia i punti di forza locali: L’Aquila è risultata ultima scelta solamente per la Scuola in Psichiatria,

ma contemporaneamente presenta punteggi altissimi in diverse specialità che comunque stanno subendo rivisitazione da parte della Regione Abruzzo.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24