MERAVIGLIOSAMENTE CORTESITO!


Mettiamoci a nostro agio ospiti nel paradisiaco lido di Tiziano e Stefania

Parcheggio la macchina, scendo e mi guardo attorno.
Mi trovo in uno dei punti più suggestivi che Francavilla al Mare ha da offrire, vicino allo splendido pontile. Siamo a due passi dal celebre Bar Tennis, siamo in mezzo alla “Sirena”. La placida e cristallina acqua adriatica mi strizza l’occhio e mi sussurra qualcosa: sei arrivato nel posto giusto, al Lido Cortesito. Palme, colori caraibici, sorrisi, risate. Tante partite a burrako, musica, mojito.
Il tetrale padrone di casa, Tiziano accende un’altra delle sue Marlboro rosse. Capello con qualcosa rubato ad Albert Einstein, look azzeccato, sorrisone che va aprendosi. “Prego dottor illustrissimo..mi permetta di permettermi.. si accomodi!” esordisce accogliendomi: ve l’ho detto, teatrale. Ci metti mezzo secondo a capire che al Cortesito ti farai tante ma tante risate: l’accoglienza ha già spiegato tanto, forse tutto, sicuramente molto.
Simpatia si, ma anche sostanza: finiture di alto livello ubriacano l’occhio, che annega piacevolmente tra i tanti particolari che decorano il bellissimo locale. E poi la spiaggia, il mare, i tavoli, le spiaggine a riva: vedo clienti trastullarsi in questa oasi. I bambini giocano felici, li vedi saltare sui tanti giochi in spiaggia offerti dal Cortesito.
Quanta felicità, quanto benessere e sono arrivato neanche da cinquanta secondi.
La spiaggia è una calamita, una calamita scaldata da un sole tropicale: e noi siamo ferro, ferro attirato. E lasciamoci attirare. Attraverso il locale le cameriere mi sfiorano come danzando, creando un fantastico turbinio di vassoi, sorrisi ed educazione.


Stralcio della passerella che dall’interno conduce alla spiaggia

 
E che odorino nell’aria! Sarà forse la celeberrima calamarata del Cortesito? Oppure la rinomata focaccia? Non lo so, sono confuso: oh come mi sento bene.
Ma, chi mi sta aspettando? E’ lei la padrona di casa, Stefania. Si guarda col marito, si scambiano due parole: poi una risata, scherzano. In un battito di ciglia sto sorseggiando un ottimo gin tonic e li c’è un lettino da sogno mi aspetta. Mi hanno attrezzato per bene: servizio deluxe.
Tiziano accenna un “Azzurro” di Celentano, Stefania “Tiziaa” lo richiama simpaticamente ridendo. Ah come si sta bene: ome ho fatto fino ad oggi senza Cortesito? Come?
Mi accomodo: bella gente, bella musica e si fa ora di pranzo. Beh, c’è l’imbarazzo della scelta: Michele in persona, il cuoco, mi propone il ricco menù del giorno. Mi lascio tentare dai grandi classici cavalli di battaglia culinari di questo Lido: Calamarata dunque, focaccia Cortesito e frittura. E il lazzaretto speciale di Tiziano: “li facc ji! ricetta segreta amico mio” mi confida con la sua voce alla Barry White il boss. Divoro tutto con scarpetta d’obbligo.
Calamarata, ora ne comprendo la grande fama in tutta Francavilla. E la focaccia, un vero benefico stupefacente: non c’è altro modo di descriverla, un pezzo tira l’altro. Senza parlare della frittura, leggera come una nuvola, gustosa come..come..non ho parole.
Però Michele dalla cucina mi sbircia soddisfatto: la mia gioia alimentare, è la sia gioia professionale. Sorride, mi fa l’occhiolino.
Il sole batte forte, l’acqua è calma, la musica è piacevole. L’appetito è piacevolmente saziato. Chiedo il conto: di certo non perché voglia andare via, ma per curiosità. Quale sarà il costo della Qualità? Dele Benessere? “Ci sta temp pe pagà su, c’è tempo caro!” mi rassicura il caro attore, con movenze pirotecniche, sprezzante di energia positiva. Ma io insisto, voglio sapere. Eccolo, arriva…noo, incredibile vabbè. Ho solo una parola: onestà.
Il sole è forte, l’acqua è calma, la musica è piacevole. Al Cortesito mi sento solo capace di sorridere. E’ contagiosa la cosa, non sembro l’unico, non sono l’unico. I clienti sprizzano gioia, le rughe si distendono. Lo stress: quello sconosciuto.

 


Una delle particolarità offerte dal Cortesito: esterno coperto sulla spiaggia.
Tiziano canticchia e ne accende un’altra. Stefania mi chiede se va tutto bene. Lo stabilimento ristorante offre anche una zona lounge bar: un piano bar estivo dove è sempre disponibile il drink giusto; l’opportunità di una situazione di pochi minuti oppure di piacevole aperitivo cenato, con musica soft ad accompagnare.
Clienti che sembrano amici e amici che sembrano parenti. Staff a lavoro con sorrisi da vacanza. Si nuota una bracciata sotto in acqua e una bracciata nel benessere. Mi sembra Domenica, una domenica di ferie, una domenica il giorno di Ferragosto: e invece è solo mercoledì, un mercoledì feriale che mi sono regalato.
Un giorno qualunque di ordinario benessere al Lido Cortesito, lungo viale Kennedy a Francavilla: ospite di Tiziano e Stefania.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24