Meteo. Alta pressione e bel tempo nelle prossime ore. Perturbazione atlantica a venire, piogge più forti i primi di Ottobre


Meteo. A causa della discesa di una goccia fredda in discesa sulla Penisola Iberica e sul Portogallo stanno determinando l’elevazione di un’area di alta pressione sul bacino del Mediterraneo facendo sì che le condizioni meteorologiche di questa settimana risultino in parte stabili e soleggiate, salvo il transito di nubi altocumuli e altostrati innocue nonché le brezze di monte nella notte e il freddo moderato tipico settembrino o di inizio Equinozio d’Autunno (22 Settembre ore 21.21) dalle ore serali fino al primo mattino. L’Anticiclone Subtropicale tenderà a permanere a mo’ di promontorio fino a sabato di questo fine settimana, non ponendo pienamente i suoi massimi sulla nostra penisola poiché si tratta di una figura di alta pressione di origine termica presente alle alte quote che, tuttavia, consentirà temperature massime moderatamente calde o più alte sul nostro entroterra, in particolare nella notte e al primo mattino. Le masse d’aria calda in risalita dal Nord Africa saranno causate principalmente dalla Subsidenza atmosferica e verranno ad essere compromesse esclusivamente dall’irraggiamento notturno dei pendii rocciosi o brulli delle montagne che permetterà alle sacche d’aria più fredda di affondare nelle conche e nelle valli. L’estensione dell’Anticiclone delle Azzorre attenuerà la circolazione depressionaria sulla Spagna lasciando sì che le perturbazioni atlantiche in discesa dalle Isole Britanniche abbiano valvola di sfogo sulla nostra penisola a partire dalle regioni settentrionali e del Centro-Sud Italia consentendo rapidi annuvolamenti composti da nembostrati e ad esse associati rovesci di pioggia in spostamento anche alle regioni meridionali entro la serata di domenica 26, mentre sulle regioni settentrionali ci sarà un miglioramento già a fine giornata, seguito da un rinforzo dei venti più freschi e un abbassamento delle temperature sia massime che nei valori minimi all’attenuarsi del vento che un effetto favonico sulla temperatura dell’aria mantenendola un po’ più alta nonostante il wind chill, ossia la temperatura percepita in caso di forte vento. Il tempo sarà completamente stabile e soleggiato da lunedì. I primi di Ottobre, invece, potrebbero rivedere di nuovo il rinstaurarsi di questa circolazione depressionaria sull’Europa occidentale e il Mediterraneo con un treno di perturbazioni nord-atlantiche foriere di piogge e temporali entro i primi di Ottobre. Ne torneremo a parlare.

Vi ringrazio e al prossimo aggiornamento meteo.

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.