Meteo. Gelo polare sulle zone interne abruzzesi. – 24 gradi sotto zero a Rocca di Mezzo. Come inizierà il 2020


Meteo. Il termine del mese di Dicembre 2019 e la fine dell’anno 2019, si preannuncia con le gelate notturne sulle zone interne abruzzesi, tutto a causa della cessazione dei venti gelidi e secchi di Tramontana, in grado di avere un effetto favonizzante, ossia di tenere leggermente più alte le temperature (soprattutto minime) che ha consentito, insieme all’irraggiamento notturno, una forte escursione termica con un calo netto delle temperature minime, sia in quota che nei bassi strati, dovuta anche al manto di neve presente sulle montagne nord-orientali, capace di favorire l’effetto albedo e, dunque, la rifrazione, durante il giorno, della radiazione solare verso lo spazio. Il ristagno d’aria fredda nei bassi strati con l’inversione termica, non è avvenuto dall’ultima irruzione fredda di origine polare, e avverrà proprio questa notte, ossia il primo dell’anno 2020, mediante il rinforzo di un’area di alta pressione di matrice azzorriana che, con la sua subsidenza atmosferica in grado di far evaporare le nubi attraverso i flebili moti discendenti capaci di comprimere l’aria e di permettere tempo soleggiato e notte stellata, inietterà aria più mite nella colonnina d’aria che sarà scalzata verso l’alto dall’aria più fredda e pesante, la quale scivolerà a valle dai pendii dei rilievi montuosi (più freddi), provocando temperature minime più alte e miti in montagna o in quota e temperature minime molto basse e consenzienti alle forti gelate nei bassi strati, in particolare nelle valli e nelle conche. Sia le temperature massime che le minime saranno in rialzo nei giorni a seguire, attraverso il predominio dell’alta pressione. Tra il 4 e il 5 Gennaio, arriverà una perturbazione foriera d’aria fredda artica che porterà condizioni meteorologiche caratterizzate da piogge, successive e significative nevicate anche a bassa quota, a seguire rovesci di neve il giorno dell’Epifania. Data la tendenza a lungo termine, ne torneremo a parlare nei prossimi aggiornamenti meteo.

La marcata escursione termica di stanotte, tipica del nostro Inverno, ha consentito, alla rete meteo di stazioni meteorologiche dell’Associazione meteorologica “Caput Frigoris”, di registrare valori minimi di molto al di sotto dello zero nelle seguenti località montane abruzzesi:

Piano Aremogna, mattina del 31 Dicembre 2019 ore 8.20:  – 23.9 gradi centigradi.

Pescasseroli, 31 Dicembre 2019 ore 7.23: – 12,3 gradi centigradi.

L’Aquila ovest, 31 Dicembre 2019 ore 7.34: – 9,7 gradi centigradi.

Avezzano nord, 31 Dicembre 2019 ore 7,53: – 6.5 gradi centigradi.

Campo Felice, 31 Dicembre 2019 ore 7,47: – 15,3 gradi centigradi.

Rocca di Mezzo (Piano Aremogna), 31 Dicembre 2019 ore 6,29: – 14.0 gradi centigradi.

Tagliacozzo, 31 Dicembre 2019 ore 8,16: – 7.8 gradi centigradi.

Fonte dati meteorologici: Caput Frigoris.

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.