Meteo. Inizio Marzo 2019 soleggiato, dopodiché molto piovoso e “pazzerello”


Meteo. Il maggiore abbassamento della pressione atmosferica in aperto Atlantico, questo stesso dovuto alle poche estensioni dell’Anticiclone delle Azzorre lungo i meridiani e la massiccia formazione momentanea di un promontorio a mo’ di cuneo a nord-est dell’Europa ossia fin verso la Scandinavia, favoriranno un aumento delle precipitazioni e temperature a volte più basse della media, nel mese primaverile in arrivo. Tutto ciò testimonia quanto, negli ultimi anni, durante la Primavera meteorologica, siano aumentate le irruzioni gelide provenienti dalla Russia verso i Balcani e l’ingresso di piovose correnti atlantiche sul Mediterraneo, aizzate dalla spinta di un rinforzo e un abbassamento della depressione semi-permanente islandese, che trainerà, anche in questo Marzo 2019, se non all’inizio durante quest’ultimo, tante perturbazioni atlantiche e nord-atlantiche, là dove, le acque superficiali, risultando sempre più fredde della norma più a nord, rinforzano più a sud il Vortice d’Islanda, e le piogge hanno la meglio anche sul Mediterraneo e sulla penisola italiana, ove Marzo potrebbe essere ovunque ma in particolare modo al nord-ovest e sui settori tirrenici, molto piovoso e spiccatamente variabile, con nevicate sui rilievi alpini ed appenninici. L’inizio di Marzo, invece, potrebbe essere molto stabile e soleggiato su gran parte del Centro-Nord e anche al Centro-Sud, mediante il rinforzo di un’area di alta pressione facente capo all’Anticiclone delle Azzorre in estensione verso nord/nord-est. Solamente un vortice di bassa pressione isolato sul Mediterraneo orientale influenzerà un po’ il tempo atmosferico all’Estremo Sud. Successivamente, vi sarà l’avanguardia di una Primavera meteorologica bizzarra e che dunque rispetterà le sue caratteristiche, attraverso rovesci di pioggia a volte temporaleschi ed improvvisi alternati a momenti soleggiati.

Grazie 

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti, è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di meteorologia. Dopo essersi diplomato, ha iniziato il suo percorso universitario all'Università di L'Aquila che vorrebbe terminare con il corso in Fisica dell'atmosfera e Meteorologia. A partire dal maggio 2016 inizia la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e presentatore meteo.