Sondaggio elezioni regionali abruzzo 2019

Meteo. Intensa perturbazione nord-atlantica in arrivo i primi di Gennaio 2018. Attese piogge a tratti anche forti


Meteo. L’Anno Nuovo inizierà all’insegna del tempo perturbato: in effetti, già dalla notte di San Silvestro, si faranno avvertire le prime avvisaglie di un peggioramento delle condizioni meteorologiche determinate dal transito di nubi nembostrati dovuto all’avvicinarsi di una perturbazione nord-atlantica e dal progressivo dissolversi delle nebbie da irraggiamento che ancora insisteranno nelle conche o nelle valli, ma anche nelle pianure, ove tende a ristagnare aria più umida e fredda in caso di alta pressione. Il passaggio di un’area di bassa pressione con associata perturbazione, invece, farà sì che l’aria venga rimescolata e che, attraverso annuvolamenti associati a rovesci di pioggia nella giornata di lunedì 1 Gennaio, possa esserci il primo peggioramento dell’Anno 2018, il quale si presenterà maggiormente sotto forma di una fase autunnale più che invernale, anche se non è esclusa, oltre alla pioggia, anche la neve, fino a quote basse sulle Alpi, sino a quote medie sulla dorsale appenninica, ove, nella giornata successiva, ossia di martedì 2 Gennaio, imbiancherà anche le quote medio-basse, soprattutto del nostro Appennino centrale abruzzese, poiché la perturbazione richiamerà correnti d’aria moderatamente fredda di origine polare-marittima dai Balcani, imbiancando di nuovo le nostre montagne appenniniche. Successivamente, la discesa di una saccatura di bassa pressione fino alla Penisola Iberica e al Portogallo, nonché su parte della Francia, farà sì che inizialmente sull’Italia verranno attivate miti correnti di Libeccio e di Scirocco attraverso il momentaneo rinforzo di un promontorio in quota di matrice Subtropicale che potrebbe richiamare, dopo una fase caratterizzata da correnti d’aria fredda, masse d’aria molto mite verso il Centro-Sud Italia qualche giorno prima dell’Epifania, per poi essere accompagnato da un peggioramento di stampo prettamente invernale dovuto allo spostarsi della saccatura ricolma d’aria moderatamente fredda artico-marittima verso est/sud-est. Torneremo a parlare di queste ultime tendenze riguardanti il periodo dell’Epifania, nei prossimi aggiornamenti, intanto, prima di un miglioramento, prepariamo gli ombrelli per lunedì e martedì, quando un fronte freddo porterà piogge, nevicate in montagna e vento freddo e teso, inizialmente di Maestrale.

Grazie per la cortese attenzione e Buon 2018

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24