Meteo. Piogge e spiragli di fievole sole autunnale. Primo freddo polare irromperà sulle redini di fine Autunno


Meteo. Il passaggio di una perturbazione atlantica che attraverserà tutta l’Italia durante le giornate di lunedì e martedì non farà militare pienamente l’Autunno in un mese di Novembre esordito con i tepori dell’Estate di San Martino, nonostante la presenza di nuvolosità bassa e grigia nelle vallate. La nebbia scesa nella conca del Fucino, nelle vallate e in zone di pianura mediante una variegata attuazione di correnti umide in combinazione alle inversioni termiche, sarà spazzata via da questa area piovosa che, dopo aver portato nuvole e piogge sparse, da mercoledì a giovedì/venerdì grazie al momentaneo rinforzo del campo anticiclonico vedrà bel tempo e di nuovo nebbie a valle. Tuttavia l’Anticiclone delle Azzorre si sdraierà lungo il meridiano di Greenwich facendo scivolare sui suoi bordi orientali un vortice di bassa pressione in discesa dalla Scandinavia. La perturbazione trascinerà l’aria fredda verso i Balcani affondando sull’Italia meridionale tra venerdì e sabato. La massa d’aria fredda di origine artico-marittima, primo assaggio nel cuore dell’Autunno, effettuerà quindi un’intrusione dalle Alpi Giulie sotto forma di Bora secca sull’Adriatico settentrionale e di freddo Grecale che farà crollare le temperature su valori invernali insieme alla Tramontana anche sulle regioni centrali e meridionali. Sarà dunque soprattutto l’Appennino centro-meridionale oltre a localmente le Alpi ad imbiancarsi di un bianco mantello di coltre di neve temporaneamente fino a quote basse entro questo fine settimana. Si tratterà tuttavia solo di una parantesi invernale, ma di questa percepiremo che la stagione invernale sta iniziando a fare intrusioni e ad allungare le sue fauci anche sulla nostra penisola. Resta dunque quasi probabile che, durante questo fine settimana, di notte e al primo mattino inizi a fare le prime brinate o moderate gelate in montagna, grazie all’attenuazione dei venti i quali, per quanto possano essere freddi, fungono comunque da azione favonizzante sulla temperatura dell’aria. Ne torneremo a parlare nel prossimo aggiornamento meteo. 

Fonte immagine dell’articolo meteo: https://ilfotografo.it/news/fotografia-pratica-la-brina-mattutina-sfidiamo-il-freddo-per-scatti-perfetti/

Grazie.

rc 

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.