Meteo. Prosegue l’Autunno inoltrato. Intensi vortici di bassa pressione verso lo stivale. Ecco che cosa accadrà

Meteo. Le ultime corse modellistiche hanno avuto maggiore affidamento all’ingerenza atlantica che ci permette di inquadrare solo temporanei miglioramenti del tempo, con un minore rimescolamento verticale, perciò anche la temporanea comparsa di nebbie che si trasformano in nubi basse già dal tardo mattino per poter lasciare spazio a schiarite. Tuttavia, nel fine settimana, ci sarà un nuovo repentino peggioramento delle condizioni meteorologiche che riguarderà le regioni del Centro-Sud grazie all’isolamento di un vortice di bassa pressione creatosi a seguito di un fronte freddo e instabile di natura atlantica andato in un cut-off (tagliato fuori da due anticicloni dalla sua circolazione originaria) successivamente alla chiusura di tale ciclone extratropicale prima che si vadano a configurare scenari ipotetici di irruzioni fredde date dalla dinamicità atmosferica. Sia nella giornata di sabato 26 Novembre e domenica 27 Novembre 2022, esattamente com’è stato inquadrato qualche giorno fa all’inizio della scrittura di questo articolo meteo, ci sarà la possibilità di rovesci di pioggia localmente anche di forte intensità sulle regioni centrali e meridionali nonché sulla Sardegna. Le regioni del Nord Italia saranno escluse dall’intenso vortice di bassa pressione che, muovendosi recalcitrante verso sud e successivamente verso sud-est consentirà temporali anche di forte intensità sulle regioni meridionali e centro-meridionali convergendo tra le correnti d’aria fredda in quota di origine polare-marittima dalle aree balcaniche e correnti d’aria miti e umide dai quadranti meridionali convogliate a sorvolare la superficie marina del Mediterraneo e i suoi bacini molto temperata rispetto alla norma stagionale. L’espansione e lo zero termico in discesa mediante l’afflusso freddo da nord-est o di Bora Alto Adriatico e lo stesso reso Grecale dal medio-basso Adriatico faranno sì che nevichi sull’Appennino settentrionale, centro-settentrionale fino all’Appennino centrale e del Centro-Sud, incluso il Subappennino laziale fino a quote medio-alte e medie. Dopo il temporaneo miglioramento di inizio settimana e le nebbie mattutine, un altro poderoso e profondo vortice di bassa pressione di origine euro-mediterranea potrebbe essere entro fine mese innescato nuovamente dall’ingerenza nord-atlantica rappresentata da una massa d’aria fredda di origine artico-marittima richiamata dalle aree balcaniche e dall’Europa centro-orientale in annessione all’interscambiarsi tra il Vortice Islandese e l’Anticiclone delle Azzorre. Ne torneremo a parlare nel prossimo aggiornamento meteo.

Fonte immagine dell’immagine principale dell’editoriale meteo: https://www.google.it/amp/s/romanotizie24.it/2021/04/14/meteo-roma-previsioni-giovedi-15-aprile-pioggia-intermittente/amp/

Grazie e al prossimo aggiornamento meteo.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24