Meteo. Tra un miglioramento soleggiato e un altro, il flusso atlantico rievocherà la spiccata variabilità primaverile


Meteo. Successivamente ad una fase molto fresca e perturbata di stampo prettamente Atlantico e dalle caratteristiche tipiche primaverili, i volti soleggiati della Primavera torneranno a primeggiare attraverso il ritorno del tempo soleggiato e un rialzo termico per tutto il fine settimana, salvo ancora le nubi in transito accompagnate da raffiche di vento teso di Scirocco. L’aria piuttosto mite incalzerà molto facilmente richiamata in senso orario in un’area di alta pressione di matrice Subtropicale che si ergerà modicamente verso il nostro stivale, solo le Alpi ne rimarranno scoperte e proprio qui il flusso atlantico innescherà nuvolosità cumuliformi e primi temporali diurni. Tuttavia il miglioramento sulle regioni centrali e meridionali e specie al Nord Italia durerà poco. Le temperature massime che si erano attestate su valori quasi estivi saranno di nuovo in diminuzione. Nella giornata di martedì 27 e nelle giornate di mercoledì e giovedì a seguire le condizioni meteorologiche saranno di nuovo all’insegna del tempo spiccatamente variabile e saranno contrassegnate dal passaggio di sistemi nuvolosi di origine atlantica che rinforzeranno i venti più freschi di Maestrale dopo una breve fase di tepore inneggiato dai raggi solari primaverili. In Abruzzo un sabato e una domenica dai connotati soleggiati, eccetto un po’ di nuvole in transito, si trasformeranno in giornate nuvolose e piovose entro martedì, ad Avezzano giorno della Madonna di Pietraquaria, secondo la quale leggenda la Madonna pianse e spense le fiamme di un incendio divampato sulla montagna del Salviano. Martedì ci sarà la possibilità di moderati rovesci di pioggia tra la mattina con gli sprazzi di sole e il pomeriggio, a cominciare dalle zone interne della Marsica con nuvolosità in estensione fino alle aree pedemontane e costiere. Non si tratterà di una variabilità duratura e saremo pronti a fare i primi cambi nel nostro armadio con l’avanguardia del mese di Maggio seppur l’instabilità primaverile, specie quella pomeridiana, non finirà qui. Ne torneremo a parlare.

Grazie e al prossimo aggiornamento meteo. 

rc 

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.