Mobilità elettrica: TUA Spa a Londra per il progetto Eliptic


TUA SpA ha partecipato la scorsa settimana a Londra, assieme alle maggiori aziende di trasporto pubblico locale, al progetto Eliptic e ha avuto anche un ruolo chiave tra i relatori europei. Eliptic è un progetto europeo finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 con un budget di 6 milioni di euro, che promette di ottimizzare l’infrastruttura elettrica esistente ed il materiale rotabile, permettendo un risparmio in termini di energia e di risorse. Importanti le tematiche affrontate nel corso del meeting londinese: su tutte, l’integrazione sicura degli autobus elettrici in infrastrutture esistenti, il potenziamento di operatività ed efficienza energetica, nonché innovativi cablaggi di e-bus e futuristiche stazioni per il rifornimento di elettricità.

 “Il progetto Eliptic – ha dichiarato Giovanni Di Vito, consigliere TUA con delega alla ferrovia – offre una grande piattaforma per lo scambio e la collaborazione con soggetti chiave del trasporto pubblico in Europa: operatori dei trasporti, enti, industrie ed istituti di ricerca a livello europeo”.

 TUA Spa, che ha aderito ad Eliptic nel 2014, è attualmente coinvolta in diverse attività relative al progetto: sta, infatti, portando avanti uno studio di fattibilità che analizza l’implementazione di un nuovo sistema di tram urbano aggiornando la rete ferroviaria esistente della Ferrovia Sangritana.

 In particolare, l’obiettivo primario è quello di adeguare la linea San Vito Marina – Lanciano – Crocetta ai servizi di tipo tram; la prima fase del progetto riguarderà la sola città di Lanciano, da Villa Martelli a Marcianese, per un lunghezza del tracciato di 5,3 km.

Il tram-treno elettrificato – ha spiegato Di Vito – rappresenta un esempio di utilizzo di veicoli ferroviari leggeri elettrici su binari e favorirà un modello di sviluppo del trasporto pubblico nelle zone meno densamente popolate e caratterizzate da un contesto naturale da preservare”.

 

Lo studio di fattibilità ha lo scopo di dimostrare la possibilità di aumentare l’accessibilità delle aree interne e le relazioni tra città vicine, scoraggiare l’uso dell’auto riducendo le emissioni ambientali e, soprattutto, migliorare l’accessibilità del trasporto pubblico locale attuando l’integrazione funzionale dei modi di trasporto.

 

Il  progetto – ha dichiarato il referente del progetto Eliptic per Tua Spa, Sandro Imbastaroè finalizzato allo sviluppo di linee guida per la riqualificazione e rigenerazione dei sistemi di trasporto pubblico elettrico. Il Tram – ha spiegato Imbastaro – darà la possibilità di ottimizzare la rete di trasporto pubblico urbano esistente, servire nuove zone, favorire lo split modale verso sistemi di trasporto più eco-sostenibili e ridisegnare l’impianto urbano della città. Sarà caratterizzato – ha concluso il tecnico di TUA – da un’ elevata accessibilità da parte dell’utenza, grazie all’uso di pianale ribassato, alta velocità commerciale e da un minor impatto sul traffico”.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

CHIETI – A FOSSACESIA APPROVATO IL PROGETTO DELLA NUOVA PALESTRA COMUNALE NEL VILLAGGIO DEGLI STUDI IN VIALE SAN GIOVANNI

La Giunta Comunale di Fossacesia, nella seduta di giovedì, presieduta dal sindaco Enrico Di Giuseppantonio, …