Amazon Business

Mobilità elettrica: TUA Spa a Londra per il progetto Eliptic


TUA SpA ha partecipato la scorsa settimana a Londra, assieme alle maggiori aziende di trasporto pubblico locale, al progetto Eliptic e ha avuto anche un ruolo chiave tra i relatori europei. Eliptic è un progetto europeo finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 con un budget di 6 milioni di euro, che promette di ottimizzare l’infrastruttura elettrica esistente ed il materiale rotabile, permettendo un risparmio in termini di energia e di risorse. Importanti le tematiche affrontate nel corso del meeting londinese: su tutte, l’integrazione sicura degli autobus elettrici in infrastrutture esistenti, il potenziamento di operatività ed efficienza energetica, nonché innovativi cablaggi di e-bus e futuristiche stazioni per il rifornimento di elettricità.

 “Il progetto Eliptic – ha dichiarato Giovanni Di Vito, consigliere TUA con delega alla ferrovia – offre una grande piattaforma per lo scambio e la collaborazione con soggetti chiave del trasporto pubblico in Europa: operatori dei trasporti, enti, industrie ed istituti di ricerca a livello europeo”.

 TUA Spa, che ha aderito ad Eliptic nel 2014, è attualmente coinvolta in diverse attività relative al progetto: sta, infatti, portando avanti uno studio di fattibilità che analizza l’implementazione di un nuovo sistema di tram urbano aggiornando la rete ferroviaria esistente della Ferrovia Sangritana.

 In particolare, l’obiettivo primario è quello di adeguare la linea San Vito Marina – Lanciano – Crocetta ai servizi di tipo tram; la prima fase del progetto riguarderà la sola città di Lanciano, da Villa Martelli a Marcianese, per un lunghezza del tracciato di 5,3 km.

Il tram-treno elettrificato – ha spiegato Di Vito – rappresenta un esempio di utilizzo di veicoli ferroviari leggeri elettrici su binari e favorirà un modello di sviluppo del trasporto pubblico nelle zone meno densamente popolate e caratterizzate da un contesto naturale da preservare”.

 

Lo studio di fattibilità ha lo scopo di dimostrare la possibilità di aumentare l’accessibilità delle aree interne e le relazioni tra città vicine, scoraggiare l’uso dell’auto riducendo le emissioni ambientali e, soprattutto, migliorare l’accessibilità del trasporto pubblico locale attuando l’integrazione funzionale dei modi di trasporto.

 

Il  progetto – ha dichiarato il referente del progetto Eliptic per Tua Spa, Sandro Imbastaroè finalizzato allo sviluppo di linee guida per la riqualificazione e rigenerazione dei sistemi di trasporto pubblico elettrico. Il Tram – ha spiegato Imbastaro – darà la possibilità di ottimizzare la rete di trasporto pubblico urbano esistente, servire nuove zone, favorire lo split modale verso sistemi di trasporto più eco-sostenibili e ridisegnare l’impianto urbano della città. Sarà caratterizzato – ha concluso il tecnico di TUA – da un’ elevata accessibilità da parte dell’utenza, grazie all’uso di pianale ribassato, alta velocità commerciale e da un minor impatto sul traffico”.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

INCONTRO TRA COMUNE DI FOSSACESIA E ATER PER LA GESTIONE DEGLI ALLOGGI POPOLARI. CHIESTA ANCHE LA REALIZZAZIONE DI NUOVE CASE

Si è svolto l’11 ottobre scorso un importante incontro presso il Comune di Fossacesia con …