MOBILITÀ SOSTENIBILE, AVEZZANO COME LE GRANDI CITTÀ EUROPEE


Un incontro nel cuore della città, in attesa dell’inaugurazione della nuova pista ciclabile, una possibilità per i cittadini di confronto con l’amministrazione comunale sui temi legati alla mobilità sostenibile.

Si è tenuto ieri, in piazza Risorgimento l’appuntamento inserito all’interno della Settimana Europea della Mobilità, saltato la scorsa settimana per via della pioggia.

“La pista ciclabile realizzata in centro è stata pensata anche per dare un senso a quella nata con l’amministrazione Florsi nella parte nord di Avezzano”, ha introdotto l’assesore all’Ambiente, Crescenzo Presutti, arrivato in bici insieme a Pierluigi Di Stefano, assessore alla Cultura. “Abbiamo ricevuto critiche sull’opera ma è da folli pensare ch euna pista ciclabile sia inquinante o che una pedonalizzazione non sia a vantaggio dei cittadini”, ha continuato, “la pista ciclabile proseguirà per collegare le frazioni, Cese, Antrosano, San Pelino, Carsucino, Paterno. Tutti i cittadini ne potranno beneficiare, a vantaggio della propria salute. Non si dica che Avezzano è fredda perché in tante città europee ma anche del nord Italia, dove le temperature sono più rigide, l’auto ha lasciato il posto alla bici”.

L’evento è stato organizzato dal Comune in collaborazione con il Comitato Mobilità Sostenibile Marsicana, rappresentato da Dario Raglione.

Relatori: Alessandro Tursi, vice presidente ECF (European Cyclists’ Federation), che solo qualche giorno fa ha incontrato il ministro Danilo Toninelli per affrontare i temi della mobilità sostenibile, Luca Persia, direttore CTL (Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica), Università La Sapienza e Antonello Santilli, Wwf Abruzzo Montano.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24