MODIFICA CREDITO BONUS


Da quando Wind e Tre si sono unite formando la nuova compagnia di telecomunicazioni Windtre, sia ai clienti ex Wind che a quelli ex H3g, era stato promesso di mantenere le loro vecchie offerte nonostante la fusione tra i due brand.  Inizialmente è stato così, ma poi, col tempo, la Windtre ha iniziato un lento e graduale processo di modifiche delle condizioni contrattuali delle offerte ex Wind ed ex H3g.

Solo nello scorso mese di Ottobre, si registrano ben due modifiche contrattuali, che hanno sollevato non poche polemiche tra i clienti del neonato brand di telefonia. La penultima modifica contrattuale, così come è previsto dalla normativa sulla trasparenza, è stata notificata agli utenti Windtre tramite sms. A tal proposito, vi riportiamo proprio il testo integrale del messaggio che è stato inviato a tutti i clienti:

Modifiche contratto: dal 5/10 la tua offerta cambia. Costo 4E/mese con traffico incluso di pari importo, chiamate Naz a 29 Ec/min. no scatto/risp. e tariffa sec, SMS 29Ec, 1GB a 99 Ec/giorno.

Ricarica Facile e Always on, offerte e promo con bonus omaggio di credito o traffico non saranno disponibili. Bonus di credito o traffico scadono. Recesso senza costi da web, Racc. A/R, PEC, 159, negozi o cambio operatore fino al giorno prima della variazione. Dettagli e lista delle offerte non più disponibili sul sito WINDTRE.IT.”

Mentre, la modifica più recente risale al 19/10 e riguarda il credito bonus. In pratica, tale modifica, andrebbe a mettere la definitiva parola fine alla vecchia offerta Be Wind autoricarica. Ossia, la possibilità di autoricaricarsi grazie alle chiamate ricevute. Nel corso del tempo, però, secondo il parere di Wind, alcuni clienti, erano riusciti ad accumulare un credito “eccessivo”. Infatti, grazie al credito bonus maturato dalle chiamate in autoricarica, i clienti riuscivano a pagare il costo dell’offerta attiva.

Quindi, l’ex Wind, rendendosi conto che questo sistema era antieconomico per loro, si videro “costretti” ad ridimensionare tale offerta. La notifica di tale modifica contrattuale, come di prassi, è stata iniviatra tramite sms con questa dicitura:

Gentile Cliente, la informiamo che è stato riscontrato un utilizzo del servizio difforme dai principi di buona fede e correttezza. Abbiamo sospeso il servizio e provveduto alla decurtazione del credito generato da autoricarica. Per ulteriori info o per una gestione alternativa chiami il Servizio Clienti WIND 155 tutti i giorni dalle 09.00 alle 20:00. In assenza di una comunicazione seguirà tra 15 giorni la disattivazione della sua sim.”

Però, nonostante la forte decurtazione del credito, tutti i clienti Wind passati poi a Windtre, continuavano a mantenere del credito bonus che potevano utilizzare per vari servizi. Purtroppo, lo scorso 19/10, per tutti gli ex clienti Wind, è stata applicata un ultima modifica delle condizioni contrattuali, notificata sempre tramite sms, che recita quanto segue:

Modifica condizioni: dal 19/10 il credito bonus, cioè non acquistato, della tua offerta non potrà essere utilizzato per SMS solidali e numerazioni voce in sovrapprezzo, roaming extra UE, servizi VAS, acquisti online e tramite App, o essere oggetto di trasferimento ad altri operatori o monetizzazione. Recesso senza costi da web, Racc. A/R, PEC, 159, negozi o cambio operatore fino al giorno prima della variazione. Per maggiori info vai su https://windtre.it/info.”

Detto ciò, siccome si tratta di una vera e propria modifica contrattuale, rispetto a quanto stabilito al momento della sottoscrizione, in questi casi, la legge vi tutela in questo modo:

“Come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, i client coinvolti da tali modifiche contrattuali, avranno la possibilità di esercitare il diritto di recesso dai servizi WindTre o di passare a un altro operatore senza penali né costi di disattivazione entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione, inviando una richiesta con causale di recesso: “modifica delle condizioni contrattuali” attraverso uno dei seguenti canali.”

Per effettuare un recesso da Windtre verso altro operatore, vi indichiamo i contatti verso i quali inoltrare tale richiesta di recesso:

  • lettera raccomandata A/R al seguente indirizzo: Wind Tre S.p.A. CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI
  • PEC all’indirizzo servizioclienti159@pec.windtre.it
  • punto vendita WINDTRE. Può trovare la lista dei punti vendita abilitati sul sito www.windtre.it
  • chiamata al 159 per acquisire la sua richiesta ed accertando la sua identità
  • inviando una richiesta da Area Clienti WINDTRE dalla sezione Assistenza Guidata

Detto ciò, nel caso abbiate avuto qualsiasi tipo di problema con il gestore Windtre, o altro gestore di telefonia, non esitate a chiedere l’assistenza gratuita tramite il modulo di contatto sul sito disserviziotelefonico.it, parte integrante di sosconsumatori.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24