Home | Abruzzo | L'Aquila | Morronese-Manoppello A. 1-3, notte fonda per la squadra di Di Sante

Morronese-Manoppello A. 1-3, notte fonda per la squadra di Di Sante


BAGNATURO (PRATOLA PELIGNA) – E’ crisi nera per la Morronese. Al campo di Bagnaturo arriva la quarta sconfitta consecutiva per la squadra delle frazioni che perde contro il Manoppello Arabona. Partita ordinata e precisa da parte degli ospiti al cospetto dei padroni di casa che si sono mostrati molto impacciati anche se a complicare la situazione sono state le troppe assenze. Mancavano infatti ben dieci elementi tra lo squalificato Pezzi ed altri tra infortuni e motivi personali come Esposito, La Civita, Di Bacco, Hallulli, Rosato, Favilla, Virtuoso, Valeri e Di Cristoforo. Il Manoppello ha fatto registrare al seguito la presenza degli Ultras che con il loro incitamento hanno accompagnato la squadra al successo. Il primo tempo offre poco. Al 10’ Smarrelli su punizione costringe Napoleone alla respinta con i pugni ma non basta per la Morronese che al 23’ subisce il gol. Dopo un traversone dalla sinistra la palla finisce a Di Donato che riesce ad insaccare in rete per l’1-0. Non si vede la reazione dei padroni di casa e a creare pericolo sono invece gli ospiti con Mancini che manda di poco fuori. La Morronese, totalmente assente nel primo tempo, prova a partire con il piglio giusto nella ripresa. Al 4’ rimessa laterale di Iannamorelli per Liberatore che in area sfiora la rete. L’attaccante peligno ci riprova un quarto d’ora più tardi ma trova la parata di Napoleone. Un minuto dopo da un tocco di Perna la palla finisce al Manoppello con il tiro di Rulli deviato in corner. Al 21’ c’è il raddoppio ospite. Punizione di Mancini ed in area conclude positivamente Di Renzo, giocatore classe 2000, che va ad esultare sotto i propri tifosi. Alla mezz’ora riapre la partita Matteo Liberatore che, sugli sviluppi di una punizione di Di Mascio, spedisce di testa in rete ma si tratta soltanto di una timida reazione perché il Manoppello continua ad insistere e riesce a stendere definitivamente al tappeto la Morronese. Al 90’ esatto viene reclamato un fallo su Dante ma il gioco va avanti con una rimessa laterale e l’azione, protrattasi nell’area dei padroni di casa, si conclude con un pasticcio quando Di Cesare serve Torre che, costretto ad intervenire con i piedi, si fa sfuggire il pallone da Cardinale che deposita in rete per il definitivo 1-3. La Morronese finisce anche la gara in dieci per l’espulsione di Incani che si merita il rosso diretto per aver colpito da dietro Di Renzo. Il Manoppello Arabona si conferma al quinto posto in classifica mentre la Morronese, davvero irriconoscibile, già pensa al mercato di riparazione di dicembre per tagliare dalla rosa gli elementi con scarso rendimento.

MORRONESE: Torre, Dante, Intenza, Giallorenzo, Perna (25’ st Porretta), Di Cesare, Iannamorelli (41’ st Restaino), Di Mascio, Smarrelli, Liberatore, Trovarelli (35’ st Incani). A disposizione Musella, Napoleone. Allenatore Roberto Di Sante.

MANOPPELLO ARABONA: Napoleone F., Mucci, Terreri, Di Renzo, Fagianini, Di Bartolomeo, Huillca Vega, Fayinkeh, Di Donato (20’ st Cardinale), Mancini (46’ st Touré), Rulli (43’ st Morrone). A disposizione Di Matteo, Del Rosso, Lattanzio, Napoleone C.. Allenatore Antonello Del Ponte.

Arbitro: Cristian Di Renzo (Avezzano).

Marcatori: 23’ pt Di Donato (MA), 21’ st Di Renzo (MA), 30’ st Liberatore (M), 45’ st Cardinale (MA).

Note: espulso al 93’ Incani.

Domenico Verlingieri  

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA RISOLUZIONE M5S PER INTERROMPERE GLI ESPERIMENTI SOX

Approvata all’unanimità in commissione attività produttive regionale la risoluzione del M5S che chiede il blocco …