Moto incidentate, cresce il mercato sul web


Cresce il mercato delle moto incidentate anche in rete, parallelamente a quello delle auto che già da qualche anno è diventato una realtà consolidata. Quando si parla di questo genere di veicoli ci si riferisce a moto ed auto che siano reduci da incidenti e che per questo non abbiamo più valore sul mercato ordinario.
Può capitare di trovarsi coinvolti in un incidente a seguito del quale il proprio veicolo risulti essere totalmente compromesso, nella carrozzeria o nelle parti meccaniche. Come ci si deve muovere in questi casi? Le risposte sono complesse da trovare e si finisce spesso con il dover rottamare il veicolo, o con il lasciarlo parcheggiato sotto casa, in qualche garage, per mesi, spesso dimenticando anche di averlo.
Ed è proprio per questo motivo che sono nati i servizi di compro moto incidentate: sul web si trovano tante realtà che offrono servizi di questo genere, come nel caso di www.ritiromotoincidentate.it/. Funzionano in linea generale come i relativi servizi riferito al mondo delle auto, con la differenza che, in questo caso, ci si rivolge ai proprietari di motoveicoli.

Vendere una moto incidentata

Ed ecco che allora vendere una moto incidentata, o che comunque non sia più funzionante in quanto danneggiata, con motore fuso, diventa più semplice. È possibile contattare sevizi di questo genere e richiedere una consulenza gratuita (importante è che non venga richiesta alcuna cifra per la quotazione del proprio motoveicolo).
Altra cosa da appurare, una volta compreso il potenziale prezzo che si può incassare, è il metodo di pagamento. Che deve essere sicuro per l’utente senza metterlo in situazione di potenziale rischio. In questo modo, seguendo questi consigli, è possibile arrivare a vendere la propria moto incidentata, rotta, non più funzionante dal punto di vista del motore.
Un’opportunità enorme perché si parla di una problematica comune a molti: e non ci si riferisce qui soltanto a chi abbia una moto reduce da un incidente stradale, ma anche a tutti quei proprietari di veicoli a due ruote (visto che ad essere richiesti sono anche scooter e scooteroni, non solo moto) che per varie ragioni non possono più marciare per strada.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24