NASCE NELLA MARSICA IL PRIMO SPORTELLO UFFICIALE PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ABRUZZESI ALL’ESTERO


Meetup tra aziende abruzzesi ed estere, mission imprenditoriali a tema e biglietti di sola andata per l’Albania, la Romania, l’Algeria, i Balcani ed il Belgio: tutto questo e molto di più sarà presentato, in anteprima assoluta, alla quarta edizione della Fiera Campionaria di Avezzano ‘Magia del Fare’ dal Gal Terre Aquilane. Nasce ufficialmente il primo Sportello utile di assistenza per l’Internazionalizzazione alle imprese abruzzesi che mirano a svilupparsi altrove.

 

Un comodo salotto multilingue, multiculturale e multipropositivo per un altrettanto comodo primo impatto e colpo di fulmine con il mercato estero. Ad un solo passo dal vulcano esplosivo di idee locali, quale quello condensato nella quarta edizione della Fiera Campionaria ‘Magia del Fare’ di Avezzano, spalanca le porte sulla città il primo strumento utile che dà realmente una voce amplificata alle aziende del territorio che intendono fare fortuna all’Estero. Al crocevia del know-how nostrano, quindi, prendono forma relazioni partenariali di impresa tra popoli un tempo definiti lontani. Il sogno americano, per l’Abruzzo, è sempre più vicino grazie al Gal Terre Aquilane. Verrà battezzato ufficialmente, in concomitanza con l’oramai attesissimo appuntamento della Fiera Campionaria, lo ‘Sportello per l’internazionalizzazione delle imprese abruzzesi’, un vero e proprio portale di accesso preferenziale per i Paesi posti dal Gal sotto la lente d’ingrandimento dello sviluppo in loco.

 

Nei pressi del villaggio fieristico, la postazione dello Sportello sarà segnalata da un pannello (riportato in foto) che recita un solo motto: ‘Sportello per l’internazionalizzazione delle imprese abruzzesi’. Il giorno 22, 23 e 24 aprile prossimi, quindi, lo Sportello sarà aperto al pubblico e temporaneamente collocato in prossimità del villaggio avveniristico fieristico. Lo scopo ultimo è proprio quello di riuscire a corredare l’imprenditore di turno abruzzese, che vuole attuare un primo approccio progettuale oltreconfine, di un apparato di condizioni profittevoli, che lo aiutino, cioè, ad impiantarsi concretamente nei Paesi esteri previsti dal programma di ‘Expass’. A seguito dell’esperienza della Fiera, però, lo Sportello, figlio ultimo del contratto di rete dell’Expo Abruzzo Sviluppo Sostenibile (Expass), non finirà la sua storia di attività, ma continuerà la sua corsa contro la crisi, spostandosi in maniera definitiva nella sede del Gal Terre Aquilane, presso i padiglioni di Sviluppo Italia Abruzzo, lungo viale Newton. Fare affari con l’Estero, significa, innanzitutto, capire il modo di fare all’Estero. Durante la tre giorni fieristica, verrà dato respiro ad un’azione di incoming e, al contempo, ad un processo di B2B, fra le eccellenze nostrane imprenditoriali e le eccellenze estere aziendali, che saranno presenti come ospiti di eccezione alla Fiera Campionaria e che sono tutt’ora attive nei Paesi presi in considerazione dal progetto ‘Expass’, firmato dal Gal in qualità di capofila, assieme ai partner di cordata quali Frigofucino, Forestabruzzo, Colafor, Stagi ed M&G Engineering.

 

Lo sportello, inoltre, verrà caratterizzato da una valenza doppia e da un’efficacia biunivoca: le imprese abruzzesi, potranno adottare, da un lato, una corsia preferenziale, di fatti, per lo sviluppo all’Estero, ma, d’altro canto, le imprese estere che vogliono importante il loro know-how in Abruzzo, potranno farlo anche grazie a questo innovativo ‘telefono senza fili’. Tutti gli imprenditori che giungeranno alle porte dello Sportello, potranno, infine, compilare, durante la tre giorni, un modulo di iscrizione alla mailing list che il Gal creerà proprio con lo scopo di rendere note, a tutti gli attori imprenditoriali interessati, le varie Fiere internazionali da adocchiare in caso di mission imprenditoriali efficaci all’Estero, attraverso delle comunicazioni tempestive e continue. La genesi dello Sportello sancisce il ‘the ending’ definitivo del contratto di rete ‘Expass’, che si avrà esattamente il giorno 30 aprile, ma al contempo, segnerà l’inizio di un nuovo processo formativo, che condurrà le imprese nostrane, di volta in volta, a tentare di far fortuna oltreconfine. Lo Sportello sarà attivo ed aperto tutti e tre i giorni a venire, ma verrà incentivato, durante il momento fieristico, da 5 incontri ‘speciali’ a Paese: cinque focus di spessore, ognuno dei quali riguardante uno specifico Paese estero considerato tra Algeria, Romania, Albania, Belgio e Balcani. Gli incontri informativi saranno tenuti da esperti del settore e da tecnici affiliati che giungeranno in Fiera proprio per l’occasione. «Per noi – afferma lo staff del Gal Terre Aquilane – anche un solo successo maturato all’Estero da parte di un nostro imprenditore tutelato, rappresenta una vittoria decisiva di questa espressa vocazione all’internazionalizzazione del Gal, che si candida, quindi, ufficialmente, grazie alla nascita di uno Sportello ah hoc, a gestire la manovra di import-export delle nostre aziende per i mercati esteri. Presso la Fiera Campionaria, daremo seguito ad un momento promozionale dei Paesi prescelti dalle nostre rotte avanguardistiche, in modo tale da avvicinare intelligentemente le aziende dei vari settori al vero Santo Graal degli ultimi tempi moderni, ossia la possibilità di essere dei maestri del lavoro anche altrove».

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24