NEL 2016 NUOVO PIANO REGOLATORE GENERALE A METRO CUBO ZERO CON RIPRESA DELL’ECONOMIA IN CITTÀ


Il sindaco Giovanni Di Pangrazio, accoglie con favore l’istanza del consigliere Lino Cipolloni sulla realizzazione di un piano regolatore generale per una variante unica che permetterà di privilegiare il recupero delle aree urbane esistenti. L’attuale Prg di Avezzano risale a quindici anni fa.

“Adottare un piano regolatore generale (Prg) a metro cubo zero – ha spiegato il sindaco – recuperando e ottimizzando al meglio le aree già previste è uno degli obiettivi del programma di mandato. Condivido pienamente la proposta del consigliere Lino Cipolloni che ha fatto una scelta di campo e che oggi ci permette di avere in comune progetti importanti per la città. Nel 2016 accelereremo l’iter per il Prg e lavoreremo in squadra con l’assessore al ramo e il presidente della commissione urbanistica, individuando la soluzione migliore che scongiuri il proliferare della dispersione edilizia”.

“Quella della variante unica è un’opportunità importante per Avezzano – ha dichiarato Lino Cipolloni – la revisione del piano regolatore generale, infatti, può far ripartire l’indotto dell’edilizia in città, mettendo in moto le imprese edili, gli artigiani e tutti i lavoratori che da anni attendono il rilancio dell’economia legata ad un settore che purtroppo in città è fermo da troppo tempo, seguendo il trend nazionale. Inoltre, privilegiare il recupero delle aree già esistenti limitando il concetto di espansione, andrebbe a compensare la mancata attuazione dei Ppa (piani particolari di attuazione)”. L’ Amministrazione Di Pangrazio ha dato un vero incentivo all’edilizia; grazie al recepimento del Decreto Sviluppo, infatti, Avezzano è stato il primo comune in Abruzzo a darne attuazione in modo rapido ed efficace.
 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24