NEROSTELLATI TUTTO CUORE AD AVEZZANO. 0-0 E PRIMO PUNTO


TABELLINI: AVEZZANO: Fanti, Di Rocco, Lombardo, Cerone, Menna, Sbardella, Guerra (D’Eramo), Persia, Dos Santos, Pellecchia (Tatiuc), Acatullo (Pollino). Ris. Lombardi, Besana, Scutti, Bianciardi, Cezsay, D’Ambrosio.

NEROSTELLATI: Parente, Valente, Del Gizzi, Vitone (Di Ciccio), Isotti (Iacobucci), Giallonardo, Bruni, Pacella, Di Ruocco, Kone (Di Cerchio), Di Rosa. Ris. Capone, Ponticelli, Palombizio, Rossi, Puglielli, Donatangelo. Espulsi: Sbardella (dopp. amm.) Ammoniti: Fanti (Avezzano) ; Di Cerchio (Nerostellati). Corner: 5-0 Avezzano.

Partita troppo importante per le due squadre, che si affrontano per smuovere la classifica e dare un senso alla stagione, ne esce così una partita molto equilibrata e tattica. Al 14′ prima conclusione della partita con Guerra, centrocampista dell’Avezzano che scalda le mani dell’estremo difensore pratolano Parente, che risulterà tra i migliori in campo. Al 20′ sale in cattedra il numero 10 nerostellato Isotti, che si libera a centrocampo con un elegante tunnel e lancia Kone che colpisce di prima intenzione di testa, ma ancora nulla di fatto. Quasi alla mezz’ora Dos Santos dell’Avezzano si presenta solo a tut per tu davanti al portiere avversario, ma colpisce il palo alla sinistra; l’ultima emozione del primo tempo è un colpo di testa a lato del difensore marsicano Menna.

Inizia il secondo tempo con la squadra di casa che prova a fare qualcosa in più, ma in maniera sterile, infatti non riescon ad andare oltre a qualche calcio d’angolo. Nella seconda metà del tempo il forcing avezzanese si fa sempre più convinto, ma il portiere nerostellato, oggi, è insuperabile: all’81’ si supera sulla conclusione a botta sicura di Pollino. All’83’ l’episodio che segna la partita, il centrale  dei biancoverdi Sbardella stende il neoentrato Di Cerchio e si becca la secoda ammonizione, lasciando la sua squadra in dieci. L’Avezzano ci prova ancora all’87’ e all’89’ il portiere nerostellato Parente si supera e chiude qualsiasi speranza prima a Cerone e poi a Dos Santos. I Nerostellati sanno soffrire e portano a casa un preziosissimo punto, che da maggiore convinzione al lavoro dell’allenatore Di Marzio e dei suoi ragazzi. Infatti al termine dell’incontro, dalla parte marsicana scatta la contestazione dei tifosi nei confronti della società, mentre dall’altra parte i calciatori peligni vanno ad applaudire e a ricevere il calore dei tifosi, felici per il punto tutto cuore e grinta conquistato. Ora ci sarà più entusiasmo per preparare la sfida casalinga contro la Recanatese.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24